Cardito (NA): Realizzano uno dei fake più entusiasmanti della storia dei video virali, un auto in difficoltà  e poi migliaia di clic, davvero spettacolare

È unemergenza tipica questa, che riguarda un piccolo problema quotidiano, gli ingorghi nelle ore di punta e dunque tutta la sequela di situazioni di disagio che si possono immaginare: automobilisti inferociti, gente che urla perché ha fretta e deve andare a lavorare, altri che sbraitano senza senso contro vigili e passanti e purtroppo alcuni, magari anziani o bambini che nel bel mezzo dell’ingorgo hanno un malore.

Quest’ingorgo finto, creato ad hoc, è stato per settimane al centro di polemiche, o meglio, ormai si può dire al centro di migliaia di visualizzazioni. Il video vede come protagonista una macchina, un’utilitaria che non riesce a fare manovre in una strada di un paese vicino Napoli, precisamente a Cardito. La strada è stretta, e subito, dal video amatoriale che fornisce le immagini, si evince che al volante c’è un signore di mezza età e al proprio fianco una signora anziana; di fronte ad una semplice manovra di inversione, il signore va completamente in tilt, non riesce a fare la manovra in tempo, e come di consueto giungono altre auto che devono passare.  La macchina si incastra in una posizione tanto assurda che risulta incredibile, il panico sale alle stelle, e una situazione di ansia e di emergenza viene subito a galla.

È facile immaginare il resto. Si forma dunque un insieme di vetture che creano l’ingorgo, e dulcis in fundo, arriva la processione. Scoppia un parapiglia, la gente inizia ad inveire contro i due poveretti che dentro la macchina non sanno più cosa fare; se fare inversione, o se lasciar perdere, la situazione che si crea è di vera ed “esilarante emergenza”! Accorrono anche gli inservienti della processione a cercare di dare una mano possibile per sbrogliare il traffico, i fedeli si scaldano, si rischia la rissa. Niente, passano le ore, tutto bloccato, fra clacson e urla, ma ad un tratto per la gioia di tutti la macchina riesce ad uscire dall’impasse e ricoperta da un fragoroso applauso scatta via fra la folla.

Eccoci qua, ci siamo cascati tutti. È tutto un fake, un video virale realizzato per conto di un’agenzia che ha ingaggiato i ragazzi che dal balcone hanno fatto le riprese e non a caso anche tutte le comparse della processione. In realtà non è ben chiaro l’obiettivo del video e dello spot. C’è chi parla dell’Aci, o chi parla di una manovra Fiat per poter incentivare la vendita di 500, comunque anche il parroco di Caivano, Antonio Corvino ha poi confermato la vera versione dei fatti.

L’incredibile è come tutti gli organi di informazione ci siano cascati. Tutti i giornali o quasi, oltre ad averne parlato in abbondanza quest’inverno non hanno praticamente mai messo in dubbio la veridicità della vicenda. Una verifica più appropriata avrebbe di certo svelato in breve il mistero, anche se, di questi tempi, dove la viralità è di casa, forse un’indagine davvero approfondita avrebbe arrestato sul nascere lo spettacolare effetto virale. Chapeu.

http://www.youtube.com/watch?v=GxomW9x1eq0

I commenti sono chiusi.