Scrivono SOS nella sabbia: tre uomini salvati su un'isola deserta della Micronesia

Tre uomini sono stati salvati su una piccola isola deserta del Pacifico grazie alla scritta SOS sulla sabbia.

 

Il gigantesco SOS, infatti, è stato visto dal cielo dagli aerei della difesa australiana e americana.

Domenica, la enorme scritta è stata notata sulla spiaggia di un’isoletta della Micronesia dai mezzi aerei della difesa australiana e americana.

Gli uomini erano scomparsi nell’arcipelago da quasi tre giorni.

Che cosa è successo a tre uomini salvati sull’isola della Micronesia? La risposta della difesa australiana e americana

Il Dipartimento della Difesa australiano ha dichiarato di essere atterrato sull’isola disabitata di Pikelot e poi trovato dai ricercatori su aerei australiani e statunitensi.

A quanto pare, gli uomini erano partiti dall’atollo di Pulawat in una barca di 7 metri il 30 luglio e avevano intenzione di viaggiare per circa 43 km verso l’atollo di Pulap quando salpavano di rotta e rimanevano senza carburante, ha detto il dipartimento.

I ricercatori di Guam hanno chiesto aiuto in Australia.

La difesa australiana chiese alla nave militare Canberra, che stava tornando in Australia da esercitazioni alle Hawaii, di deviare verso l’area e unì le forze con i ricercatori statunitensi di Guam.

Gli uomini sono stati trovati a circa 190 km da dove poi sono stati salvati.

Ritrovati su un’isola della Micronesia: il risultato della risposta della difesa australiana e americana

L’ufficiale comandante di Canberra, il Capitano Terry Morrison dichiarò presumibilmente in una dichiarazione, “Sono orgoglioso della risposta e della professionalità di tutti a bordo mentre adempiamo al nostro obbligo di contribuire alla sicurezza della vita in mare, ovunque ci troviamo nel mondo”.

Gli uomini furono trovati in buone condizioni e un elicottero militare australiano fu in grado di atterrare sulla spiaggia e dare loro cibo e acqua. Una nave di pattuglia micronesiana doveva prenderli.

PER APPROFONDIRE:

READ THE ENGLISH ARTICLE

SITO DE THE AUSTRALIAN DEFENCE DEPARTMENT

I commenti sono chiusi.