Futuro drone-elicottero tattico della Marina Militare Francese: partnership tra DCNS ed Airbus Helicopters

DCNS ed Airbus Helicopters stringono una partnership per progettare il futuro drone-elicottero tattico della Marina Militare Francese

Parigi, 20 ottobre 2016 – DCNS, leader mondiale nel settore della difesa navale e Airbus Helicopters, leader nella produzione di elicotteri civili nel mondo e uno dei principali produttori di elicotteri militari, uniscono le loro competenze e la loro esperienza complementare navale e aeronautico per preparare il futuro componente tattico del programma SDAM (Sistema di Droni Aerei per la Marina). L’integrazione UAV navale richiede di conoscere bene le problematiche tecniche e operative della Marina per definire sistemi robusti, architetture scalabili e su misura per ogni esigenza. Questa alleanza di due importanti produttori di sistemi permette di padroneggiare tutti gli aspetti tecnici e di riunire altri attori nel settore.

Un’esperienza decennale nell’integrazione delle costruzioni navali di droni aerei

Per DCNS, i droni sono sistemi deportati di sensori di combattimento e le loro missioni sono gestiti da ogni sistema di gestione di combattimento della nave per una maggiore efficienza in tempo reale a beneficio dell’azione navale. Reale vantaggio tattico,  VTOL (Vertical Take Off and Landing) è una componente organica della nave armata, che permette di aumentare la potenzialità operative delle forze navali.

Hervé Guillou, CEO di DCNS, ha dichiarato: “Continueremo a innovare in queste aree per i droni in grado di eseguire le missioni sempre più complesse, più a lungo e nell’ottica di un aumento della digitalizzazione di questo settore. Ciò richiede la creazione di soluzioni di sicurezza informatica per proteggere meglio i dati e le comunicazioni tra droni e navi.

Nell’ambito di questa collaborazione, DCNS sarà architetto e progettatore d’insieme del sistema generale VTOL integrato alla nave da guerra. DCNS svilupperà le soluzioni per la navalizzazione e l’integrazione del drone alla specifica nave e la convalida dei carichi utili e link dei dati della missione. Inoltre, DCNS realizzerà il sistema di missione del drone per gestire in tempo reale la propria azione e il funzionamento dei suoi carichi dal sistema di gestione di combattimento.

In dieci anni, DCNS ha portato a favore della Direzione Generale degli Armamenti (DGA) e la Marina, da soli o in associazione, i principali programmi di studio e sperimentazione di droni aerei. Così, il Gruppo ha acquisito un know-how unico in Europa e ha convalidato soluzioni per il mare per integrare i sistemi aerei senza pilota per combattere le navi o contribuire alla loro navalizzazione.

La soluzione versatile e robusta VSR 700

Piattaforma versatile e la economica, VSR700 è sviluppata da Airbus Helicopters per offrire ai clienti militari il miglior compromesso tra prestazioni, flessibilità operativa, affidabilità e costi di esercizio. Impiegando tecnologie di volo autonomo già provata da Airbus Helicopters attraverso vari programmi dimostrativi, VSR700 è derivato da un piccolo elicottero civile, il G2 Cabri (sviluppato dalla società Guimbal Helicopters), la cui affidabilità e bassi costi uso sono stati ampiamente dimostrata in funzione.

Nell’ambito di questa collaborazione, Airbus Helicopters sarà responsabile per la progettazione e lo sviluppo di VSR700 drone, ma anche diverse tecnologie associati all’attuazione del vettore aereo come collegamenti dati, carico utile, o anche la capacità di “vedere ed evitare “consentendo l’integrazione del drone nello spazio aereo.

“Il drone ad ala rotante riempirà un ruolo cruciale nei futuri teatri operativi aria-mare, consentendo di svolgere il ruolo di sensore remoto ed estendere la copertura delle navi di superficie oltre l’orizzonte”, spiega Guillaume Faury, CEO di Airbus Helicopters. “Questa partnership consentirà a Airbus Helicopters di combinare la propria esperienza in volo verticale e tecnologie volo autonomo di competenza DCNS in sistemi di combattimento navali, per soddisfare le esigenze emergenti dei nostri clienti”, ha aggiunto .

Le caratteristiche di VSR700 consentono al sistema di visualizzare le prestazioni in termini di resistenza e carico al di sopra di tutti i sistemi finora utilizzati per le missioni simili. L’unità mostra anche un ingombro ridotto per una facile manutenzione e integrazione alla superficie di varie navi.

I commenti sono chiusi.