MariStaEli Luni, 50 anni di aviazione di Marina

Il gruppo volo di supporto logistico della Marina Italiana per questo anniversario sarà aperto al pubblico fino al 17 novembre. Elicotter, specializzazioni, uomini e donne che hanno partecipato alle più importanti missioni operative del mondo.

MARIASTAELI Luni compie oggi cinquant’anni di attività. La base costruita nel 1968 nell’area adiacente all’aeroporto di Sarzana venne intitolata all’Ammiraglio Giovnni Fiorini, pioniere dell’aviazione navale. L’Ammiraglio di Squadra Osservatore Giovanni Fiorini è l’uomo a cui è stata intitolata la base “a riconoscimento dello slancio e della tenacia con cui promosse lo sviluppo dell ’ Aviazione navale dell ’ Epoca Moderna”

Dal primo novembre 1969 è sede del Quinto Gruppo Elicotteri, che volava con gli Agusta Bell AB-47J, poi affiancati dal Primo Gruppo Elicotteri con i grandi Sikorsky SH-34. Dalla costituzione della Base ad oggi, gli uomini e donne, che si sono avvicendati negli anni, hanno prodotto più di 195.000 ore di volo, partecipando a tutte le principali missioni operative nei diversi teatri internazionali. Dal Comando di Luni dipendono il Primo Gruppo Elicotteri dotato di EH – 101, principalmente nella versione eliassalto, ed il Quinto gruppo Elicotteri, dotato dei nuovi SH – 90, specificatamente impiegata per i ruoli antinave e antisommergibile, e degli MH – 90, specificatamente per le missioni di eliassalto marittimo e trasporto tattico a favore delle Forze Speciali e della Brigata Marina “ San Marco ” . Presso la base di Luni operano anche il Centro Sperimentale Aeromarittimo, il neo costituito Reparto Eliassalto, il simulatore di ammaraggio forzato Helo Dunker recentemente ammodernato secondo i migliori standard internazionali ed il Centro di simulazione di missione dell ’ elicottero EH – 101. Il Simulatore “ Helo Dunker ” di Maristaeli Luni è sede addestr ativa per l ’ ammaraggio forzato e la sopravvivenza in mare non solo per le Forze Armate e di Pubblica Sicurezza nazionali, ma anche per molte Forze Armate estere cooperanti con la Marina Militare Italiana. Dalla costituzione della Base ad oggi i 600 uomini e donne della Maristaeli hanno prodotto pi ù di 195.000 ore di volo, partecipando a tutte le principali missioni operative nei diversi teatri internazionali.

La cerimonia di quest’oggi alla base ha visto la partecipazione del Capitano di Vascello Onofrio Marco Frumusa, del Controammiraglio Placido Torresi e dell’Ammiraglio Donato Marzano. Il Capitano Frumusa – 24mo comandante della base – ha introdotto la cerimonia salutando il primo commissario, che ha onorato con la sua presenza la cerimonia. Di seguito ha preso la parola il Contrammiraglio Torresi, comandante della Squadra Aerea della Marina, ricordando come sia stato proprio a Luni ad iniziare il suo servizio e il recente brevetto acquisito su SH-90, oggi parte principale dell’ossatura di questa Squadra. A chiudere gli interventi l’Ammiraglio Marzano, Comandante della Squadra Navale, che ha sottolineato come MariStaEli non sia un supporto, ma un componente fondamentale della Marina, un’estensione a terra dei ponti di volo delle navi della flotta nazionale. Il ricordo della cerimonia si è concentrato anche su uno dei caduti di questo reparto, il tecnico di volo Andrea Fazio, morto durante l’operazione Mare Sicuro nel Mediterraneo Centrale. Durante la cerimonia è stato altresì ricordato il ruolo fondamentale ricoperto dagli elicotteri e dagli uomini della Marina nel mondo e in Italia: l’attività di protezione dei gasdotti in Libia, la tutela delle navi che effettuano l’80% dell’export di prodotti italiani, e l’importante missione di supporto – quando necessario – alle forze di Protezione Civile, come avvenuto nella lotta agli incendi e nell’azione di supporto agli alluvionati in Val di Vara, nello Spezzino.

 

Il compito principale della MARISTAELI è di fornire il supporto logistico ai due Gruppi di Volo dipendenti, coordinarne l’attività, l’addestramento e la standardizzazione degli equipaggi e assicurare il supporto dei mezzi aerei imbarcati sulle unità della Squadra Navale o rischierati nei teatri operativi. Luni è anche sede di tre importanti centri di eccellenza: il Centro Addestramento all’Ammaraggio forzato, il Centro Sperimentale Aeromarittimo e il Centro Simulazione di Missione per gli elicotteri EH-101. Per l’occasione venerdì 16 e sabato 17 novembre la Stazione Elicotteri sarà aperta alle visite a favore della popolazione, con ingresso libero dalle 10.00 alle 16.00.

I commenti sono chiusi.