Soccorso Alpino. Ventasso, rischia la vita per una foto: elisoccorso e ricovero all'ospedale di Baggiovara

Elisoccorso e ricovero all’Ospedale, questo l’esito di una fatale distrazione cui hanno posto rimedio i soccorritori del CNSAS. Una donna di 59 anni, ma l’età è indicativa, residente a Modena è andata , insieme al marito ed alcuni amici, a fare una passeggiata in zona Ventasso e più precisamente nel versante sud/est del Monte Nuda percorrendo il Sentiero GEA 00.

Il gruppetto arrivato nella zona del Vallone Borra si è fermato per fare una foto di gruppo e la donna è salita su delle roccette a sbalzo, ma ha perso l’equilibrio ruzzolando per una settantina di metri e battendo ripetutamente testa e tronco nelle roccette e nel paleo.

Immediatamente soccorsa dai compagni di escursione.

Sono le 12.50 circa quando viene allertato il 118 che invia sul posto l’ambulanza, l’elicottero 118 di Pavullo nel Frignano dotato di verricello con a bordo un tecnico di elisoccorso del CNSAS e a squadra del Soccorso Alpino e Speleologico, stazione Monte Cusna.

ARRIVATA LA CHIAMATA, IN UN ATTIMO E’ ELISOCCORSO E OSPEDALE DI BAGGIOVARA

La Centrale Operativa nazionale del CNSAS ha inviato un sms locator che è andato a buon fine da dove si è potuto ricavare le coordinate esatte del luogo dell’evento.

Ad arrivare in poco meno di 20 minuti è stato l’elicottero che ha sbarcato il personale con il verricello in quanto la zona non è atterrabile.

Dopo valutazione da parte del medico, la paziente è stata immobilizzata sulla barella, gli è stata somministrata l’analgesia a causa del forte dolore e poi recuperata, sempre con il verricello e trasferita in elicottero all’Ospedale di Baggiovara (Modena).

PER APPROFONDIRE:

IDENTIKIT DELL’INFERMIERE DI ELISOCCORSO

FONTE DELL’ARTICOLO:

SITO CNSAS – SOCCORSO ALPINO EMILIA-ROMAGNA

I commenti sono chiusi.