Spencer 4BELL: Perché la sedia portantina più leggera di sempre è anche la più resistente?

Tecnologia costruttiva, materiali di alta qualità, procedimenti innovativi e la sapienza di Spencer Italia hanno permesso alla sedia portantina più leggera sul mercato di diventare un sistema di evacuazione “all-terrain” per qualsiasi situazione. Ecco quali sono le caratteristiche di questo dispositivo scelto da migliaia di utenti

 

MILANO – La sedia portantina per il trasporto di un paziente fino all’ambulanza è un dispositivo fondamentale a bordo di tutti i mezzi di soccorso, e deve rispettare tre principi fondamentali:

  • Deve aprirsi in un lampo e deve essere facile da utilizzare
  • Deve essere estremamente leggera per non gravare sul rachide del soccorritore
  • Deve essere resistente e non deve avere bisogno di eccessiva manutenzione
4bell-sedia-portantina-cardiopatica
Un utilizzo corretto della sedia portantina per scendere le scale nella versione 4BELL AIR

Il mercato fornisce modelli di vario tipo ma soltanto uno è riuscito a combinare questi tre concetti con innovazioni intuitive da capire per il soccorritore che tutti i giorni deve controllare il dispositivo, usarlo e riporlo nel suo apposito spazio di alloggiamento.

Per questo motivo in tutto il mondo Spencer 4BELL rappresenta l’evoluzione del concetto di trasporto ed evacuazione. La sedia portantina italiana – certificata 10G con il suo fissaggio a parete sagomato 4Bell Max – ha un sistema semplificato che blocca in posizione sicura la sedia ogni volta che la si apre per utilizzarla. Poi, con una mano o con una pressione del piede, si può richiudere la 4BELL e trasportarla nuovamente nella sua sede, sull’ambulanza.

L’innovazione che però ha cambiato il paradigma delle sedie portantine sta nella tecnologia costruttiva. 4BELL infatti non viene più costruita – come i classici prodotti da anni sul mercato – tramite viti e bulloni, ma con dei solidali autobloccanti, che garantiscono una tenuta più a lungo nel tempo, con giochi di movimento estremamente ridotti e punti di taglio del tubolare in alluminio pressofuso meno pronunciati. Questa equazione si traduce in un dispositivo più sicuro e più resistente nel tempo, con necessità di minori revisioni periodiche. Inoltre, qualsiasi sporgenza di viti, bulloni o elementi che possono impigliarsi negli indumenti del paziente viene eliminata aumentando il comfort e riducendo il rischio di infezioni crociate.

Il progetto 4BELL di Spencer ha poi  implementato dal primo modello ideato nel 2015 altri 3 modelli estremamente apprezzati dalla clientela. Dai freni a scorrimento per le ruote posteriori che caratterizzano la versione CLASS si è arrivati all’aggiunta di un nuovo poggiatesta impugnabile nella versione comfort, fino al TOP di gamma, la versione STAIR che permette di far scivolare la 4BELL sulle rampe di scale e garantire così una evacuazione rapida del paziente senza scossoni o affaticamenti nel soccorritore.

L’importanza di disporre di una sedia portantina che possa diventare sedia da evacuazione con un solo movimento è ancora di più accentuata negli ambienti urbani dove le sedie portantine vengono usate molto spesso, a causa di scale strette, ascensori mancanti o rampe poco agevoli con la barella. Per questo motivo 4BELL è stata scelta in aree densamente popolate e ricche di palazzi alti, come gli Emirati Arabi Uniti, la Thailandia o la Malesia. Dispositivi leggeri, facili da trasportare e comodi per il paziente sono estremamente utili per portare in ambulanza un paziente dai piani alti dei grattacieli di Jakarta, Kuala Lumpur o Abu Dhabi.

Stai cercando una sedia da evacuazione o una sedia portantina? Chiedi a noi, ti aiuteremo nella scelta!

NOME E COGNOME (obbligatorio)

ASSOCIAZIONE o AZIENDA (obbligatorio)

RUOLO (obbligatorio)

CITTÀ

PROVINCIA

E-MAIL

TELEFONO

TI INTERESSANO LE NEWS SPENCER?

SI

Dichiaro di aver preso visione della informativa privacy e, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, in relazione a quanto ivi indicato.


I commenti sono chiusi.