Coronavirus e sicurezza dei soccorritori: da Fielmann 5000 occhiali protettivi per la Croce Rossa

In Italia, Fielmann supporta il contrasto della pandemia di Coronavirus, donando occhiali protettivi alla Croce Rossa Italiana

 

Coronavirus e sicurezza dei soccorritori: è necessario tenere alta la soglia di attenzione

Come azienda di famiglia, Fielmann accetta le proprie responsabilità nei confronti della clientela, dei collaboratori e della società.

Per questo motivo, in Europa il gruppo ha donato oltre 30.000 occhiali protettivi a più di 300 ospedali e organizzazioni sanitarie e di volontariato.

In Italia, non appena ricevute le relative certificazioni necessarie, Fielmann ha donato 5.000 occhiali protettivi alla Croce Rossa Italiana e altri 1.000 occhiali a ospedali e strutture mediche.

Osservando il rapido sviluppo della crisi causata dal Coronavirus, l’azienda ha deciso di modificare parte della filiera a favore della produzione di occhiali protettivi, col fine di sostenere gli sforzi per contrastare la pandemia causata dal Covid-19.

Già da marzo, Fielmann ha dato il via allo sviluppo e produzione di occhiali protettivi nel rispetto della norma DIN EN 166 e sottoponendo tutti i prodotti a intensi e severi controlli qualità nei suoi laboratori a Rathenow, in Germania.

Sicurezza dei soccorritori: quando la salute passa dall’utilizzo dei DPI

Gli occhiali protettivi rappresentano – insieme alle mascherine – una componente vitale dell’attrezzatura protettiva utilizzata da medici e personale sanitario.

Questi occhiali sono uno strumento essenziale per proteggere il personale medico dalle infezioni da droplet (goccioline), uno dei principali mezzi di trasmissione del Coronavirus.

Fielmann sostiene che gli investimenti nella comunità siano investimenti nel futuro.

L’impegno dell’azienda a sostegno del territorio si traduce nella costante volontà di investire in progetti locali e nazionali, a beneficio del tessuto sociale.

“Con questa donazione Fielmann intende ringraziare tutti i medici e il personale sanitario per il loro straordinario impegno in questi momenti difficili e spera di contribuire a sostenerli nel loro lavoro di fondamentale importanza.”, spiega Ivo Andreatta, Country manager Fielmann Italia.

(Come in passato il presente articolo non ha carattere di pubblicità: intende semplicemente mettere in risalto l’impegno di aziende profondamente e sinceramente coinvolte dall’emergenza mondiale della pandemia)

PER APPROFONDIRE:

SICUREZZA SULL’AMBULANZA: QUANDO L’ESITO DEL TERZO TAMPONE (POSITIVO) ARRIVA DURANTE UN TRASPORTO

COVID-19 E DPI: COME SI DIFFERENZIANO LE MASCHERINE DA GETTARE?

AZIENDE CHE LOTTANO CONTRO IL COVID-19, UN’ITALIA DA CUI RIPRENDERE IL CAMMINO

FONTE DELL’ARTICOLO:

SITO UFFICIALE CROCE ROSSA ITALIANA

I commenti sono chiusi.