Adozioni internazionali, la Commissione sotto attacco è difesa dalle associazioni: Basta speculazioni politiche

Adozioni, Anpas: Basta attacchi alla Commissione Adozioni internazionali

 

Negli ultimi mesi stiamo assistendo ad una recrudescenza degli attacchi alla Commissione adozioni internazionali attraverso la stampa, i social network e web. Questi attacchi non fanno altro che gettare l’intero sistema delle adozioni internazionali nel caos più completo e generano disorientamento nelle coppie che stanno seguendo l’iter adottivo o che lo vogliono intraprendere.

L’Anpas da decine di anni è impegnata in diversi settori, nella Protezione Civile, nel sociale, nel sanitario, nella cooperazione internazionale oltre che in altri diversi servizi, per lo svolgimento dei quali sono stipulati rapporti con la Pubblica Amministrazione a livello locale, regionale e nazionale, per questo motivo riteniamo che il conflitto con tali Istituzioni non sia di beneficio alla collettività. Sostenendo un concetto di trasparenza e legalità, siamo convinti che il confronto con le istituzioni sia la migliore soluzione. Per questo motivo abbiamo deciso di sottoscrivere la lettera di seguito riportata e firmata, oltre che da Anpas, anche da numerosi Enti Autorizzati.

In merito all’intervista della Presidente della CAI, Silvia Della Monica, andata in onda questa mattina su RAI Radio 3, Luigi Negroni, responsabile per le adozioni internazionali di Anpas, dice: “Sono molto soddisfatto delle risposte della Presidente e non è possibile assistere a continui ed estenuanti attacchi verso le istituzioni addirittura con trasmissioni chiaramente costruite ad hoc per gettare discredito sull’intero sistema delle adozioni. Ritengo che il sistema si può e si deve migliorare ma credo necessario, proprio a tal fine, che il lavoro debba essere congiunto, rivalorizzando la collaborazione fra Enti ed Istituzioni con l’obiettivo della trasparenza e legalità di tutto il sistema che coinvolge bambini e coppie adottive.”

[document url=”https://www.emergency-live.com/it/wp-content/uploads/2016/04/lettera-istituzioni.pdf” width=”600″ height=”740″]

I commenti sono chiusi.