Afghanistan: 7 poliziotte abilitate alle manovre di primo soccorso dai militari italiani

COMUNICATO 24 GIUGNO

Si è concluso il corso Basic Life Support Defibrillation (BLSD) portato avanti dai militari italiani ad Herat, Afghanistan per le poliziotte che prestano servizio nel carcere femminile. Il corso permetterà d’ora in poi a queste 7 donne di soccorrere le detenute e i loro figli in caso di emergenza.

carabinieri del Police Advising Team (PAT) con l’ausilio di medici e infermieri dell’ospedale da campo della base italiana (ROLE 2) appartenenti al Train Advise Assist Command West (TAAC-W), su base Brigata Pinerolo, hanno abilitato 7 poliziotte in servizio presso l’istituto di reclusione femminile di Herat al primo soccorso e al soccorso pediatrico.

Grazie alla richiesta della direttrice del carcere, questo corso è fondamentale per accrescere la formazione del personale di polizia a fornire una maggiore assistenza alle donne detenute nel carcere e ai loro figli che ad oggi, in circa 60 tra neonati e bambini, vivono con loro nella struttura in età prescolare.

Le abilità sviluppate e apprese:

  • la rianimazione cardio-polmonare;
  • le posizioni di sicurezza post traumatiche e da shock;
  • il trattamento delle ferite lacero-contuse;
  • l’impiego del defibrillatore.

Inoltre, una sessione a parte è stata dedicata al primo soccorso pediatrico, con particolare riferimento alla disostruzione delle vie respiratorie

Grande soddisfazione sia da parte dei militari italiani, sia da parte delle partecipanti, che hanno mostrato un brillante interesse per le tematiche e le pratiche del corso.

I commenti sono chiusi.