Africa, il presidente di ACHPR Solomon Ayele Dersso: "Covid-19 è una sfida per i diritti umani"

Covid-19 in Africa: il presidente della Commissione africana sui diritti umani e dei popoli (ACHPR), Solomon Ayele Dersso, ha rivelato la scorsa settimana che la pandemia COVID-19, di per sé, è una sfida per i diritti umani che minaccia il diritto alla salute e il diritto alla vita .

IL PRESIDENTE DI ACHPR SU COVID-19 IN AFRICA: UNA SFIDA SENZA PRECEDENTI

“Ci siamo resi conto negli ultimi mesi che la pandemia COVID-19 e le severe misure adottate per frenarne la diffusione hanno rappresentato una sfida senza precedenti non solo per la salute e mal equipaggiare i sistemi sanitari nel continente, ma anche alla realizzazione di una vasta gamma di diritti umani e dei popoli, inclusi i diritti economici, sociali e culturali, nonché i diritti civili e politici “, ha affermato.

Il presidente Dersso ha pronunciato le osservazioni lo scorso venerdì 7 agosto 2020, alla cerimonia di chiusura della 66a sessione ordinaria di 25 giorni della Commissione africana tramite la piattaforma Zoom.

Dersso ha aggiunto che la pandemia COVID-19 ha anche sollevato altre questioni relative ai diritti umani, in particolare la natura dei regolamenti adottati dagli Stati parti della Carta africana, aggiungendo in modo più significativo, come risultato del modo in cui sono stati applicati i regolamenti covid-19 adottati attraverso l’uso di istituzioni di sicurezza nazionale.

Oltre a ciò, Dersso ha affermato che COVID-19 ha anche portato a importanti sfide socio-economiche in tutto il continente.

E considerando il già fragile benessere socio-economico della maggior parte del pubblico nel continente, il difensore dei diritti umani ha affermato che la pandemia sta spingendo milioni di persone nella povertà estrema.

Pertanto, il presidente Dersso ha sottolineato come questo stia creando condizioni che renderanno difficile per la maggior parte dei giovani avere aspettative per un futuro radioso e raggiungere il proprio potenziale socioeconomico.

ACHPR: LA PANDEMIA DA COVID-19 IN AFRICA HA ACCETTUANTO LO SCARSO ACCESSO ALL’ASSISTENZA SANITARIA

“La pandemia covid-19 ha accentuato l’accesso già scarso all’assistenza sanitaria non solo allo scopo di affrontare il Covid-19, ma ha persino posto la distruzione di altre aree del diritto alla salute, come in particolare la distruzione che ha causato per l’accesso ai diritti alla salute sessuale e riproduttiva per l’assistenza pre e postnatale per le donne incinte “, ha detto.

Parlando ulteriormente, il presidente Dersso ha affermato che la pandemia ha evidenziato importanti lacune nel sistema di governance del continente e nel settore sanitario, in termini di adempimento del diritto alla salute e attraverso il rispetto del diritto del pubblico.

“La pandemia ha anche messo a nudo, come ha evidenziato le disuguaglianze, le fragilità e le vulnerabilità che colpiscono un ampio segmento del pubblico”, ha detto.

Il presidente ha inoltre evidenziato alcuni degli argomenti trattati durante la 66a sessione ordinaria, tra cui l’attuale definizione delle questioni relative ai diritti umani, l’approfondimento delle disuguaglianze, la povertà diffusa, il razzismo, l’oppressione di genere e le crisi del governo democratico, nonché l’emergenza climatica.

PER APPROFONDIRE:

MALAWI, UNICEF PUNTA SUI DRONI PER LOTTA A HIV, COVID-19 E DANNI AMBIENTALI

FONTE DELL’ARTICOLO: 

GIORNALE ALLAFRICA

I commenti sono chiusi.