Aggiornamenti per l’elicottero Airbus H145: Ora il peso massimo al decollo è di 3.700kg

L’evoluzione dell’H145 continua e nel 2016 Airbus ha già certificato una buona novità per tutti gli operatori: Il peso massimo al decolo per il bimotore aumenta di 50 chili ed arriva a 3.700 Kg. Un dato importante che svela il forte impegno sullo sviluppo di questa macchina da parte di Airbus. La certificazione è arrivata a dicembre 2015 e sarà disponibile nelle prossime settimane. Il nuovo H145 T2 sta diventando un velivolo sempre più diffuso in Italia, specie nel settore EMS. Per esempio è stato schierato anche da Inaer nella base SUEM di Belluno, ottenendo subito riscontri positivi.
L’update, sottolinea in una nota il costruttore, non comporterà modifiche strutturali all’aeromobile o l’aggiunta di equipaggiamenti e non sono previsti costi aggiuntivi per gli operatori.

L’aumento del peso massimo al decollo migliora la mission capability dell’H145, soprattutto per il segmento dell’elisoccorso HEMS. “Aumentando il peso massimo al decollo avremo nuovi benefici per tutti gli operatori, specialmente quelli coinvolti nell’EMS, nella sicurezza e nelle missioni offshore” ha spiegato Manfred Merk, capo del programma H145. “La nuova MTOW si traduce in più carburante o più carico, a seconda delle esigenze”.

Airbus è molto concentrata sull’H145, il più avanzato fra i suoi progetti che viene costantemente migliorato.Con due motori Arriel 2E, una avionica avanzata con autopilota 4-axis Helionix e la coda realizzata in materiale composito e tecnologia Fenestron il 145 è un gioiello che ha ormai già raggiunto le 11.000 ore di volo. Ad oggi 53 elicotteri stanno operando in 14 nazioni e non sembra che le innovazioni per questo elicottero siano terminate: nuovi sistemi di visione, mappe digitali e localizzatori per la Vertical Approach Guidance sono prossimi step che potrebbero interessare l’H145, e non solo.

 

I commenti sono chiusi.