Alluvione Sardegna: protocollo d’intesa tra la Croce Rossa Italiana e la Regione

La Regione Sardegna e la Croce Rossa Italiana hanno individuato, attraverso un bando, i criteri per l’assegnazione dei fondi raccolti lo scorso anno

La Croce Rossa Italiana e la Regione Sardegna hanno siglato nei giorni scorsi un protocollo d’intesa nel quale vengono definite le procedure per l’erogazione dei fondi raccolti per l’emergenza alluvione dello scorso 18 novembre.

Secondo l’accordo la CRI si impegna a ripartire, attraverso i criteri stabiliti in un apposito bando, la somma pari a oltre 5 milioni di euro, frutto della raccolta solidale avvenuta tramite SMS. Il bando individuerà in particolare tre categorie per l’assegnazione delle donazioni: 1) i familiari o conviventi delle vittime
dell’alluvione, residenti in Sardegna; 2) le famiglie la cui abitazione principale sia stata colpita dall’alluvione e soggetta a sgombero; 3) i beni mobili registrati ad uso privato danneggiati dall’alluvione.

In base al Protocollo la Protezione Civile della Regione Sardegna si occuperà della gestione informatica delle domande pervenute e della compilazione dell’elenco degli aventi diritto, nonché dei rapporti con gli enti locali di riferimento. La graduatoria finale diassegnazione e la determinazione del relativo contributo agli aventi diritto saranno definiti dalla Croce Rossa secondo i tempi previsti dal bando.

Il bando e il modello di domanda per il contributo saranno predisposti dalla CRI di concerto con la Regione Sardegna e ne verrà data comunicazione tramite avviso pubblico.
Ufficio Stampa e del Portavoce Croce Rossa Italiana
Comitato Centrale CRI
via Toscana n.12, 00187, Roma
Tel. +39.06.47.59.6283

I commenti sono chiusi.