Ambulanze più belle, territorio più felice: l’Abilità “granata” di Olmedo, nel cuore dell’Emilia

Dietro le ambulanze, i lampeggianti, i mezzi per disabili e il soccorso con i brand Aricar e Ambitalia c’è molto di più. Perché l’etica di Olmedo e di Reggio Emilia sono un’ispirazione da imitare?

REGGIO EMILIA – Spesso, in questo mondo che corre troppo e pensa poco, si immaginano le aziende come delle realtà fredde, comandate da spietati calcolatori che pensano solo al profitto e al guadagno. Anche nel settore sanitario, si dimenticano troppe volte le ragioni che spingono persone geniali a diventare industriali.

Vogliamo ridare visibilità ad un lato spesso dimenticato, fermarci per prendere una perla del nostro sistema produttivo e far capire a tutti che l’impegno nel mondo del soccorso significa tanto anche quando si fanno gli acquisti, non solo quando si raccolgono donazioni. Per questo prendiamo ad esempio un caso emblematico, quello del gruppo che ha fatto del proprio territorio una grande famiglia unita. Olmedo.  

Ci sono tanti motivi per prendere l’azienda del sig. Giuseppe Quintavalli e del figlio Luca ad esempio. Prima di tutto la storia. Il Gruppo che ha sede a Bibbiano ha scelto il proprio nome dalle radici della produttività emiliana.

Olmedo Quintavalli, nonno di Luca, è stato fra i fondatori della gloriosa Aricar, azienda produttrice di ambulanze e veicoli speciali dal 1951. Questo attaccamento alla terra emiliana è un filo rosso – meglio, granata – che contagia il gruppo Olmedo in tutto. Un colore non scelto a caso, che parla di unità, passione, tradizione ed energia.

Un gruppo abile nel capire le persone speciali

Olmedo è un esempio perché non produce soltanto ambulanze e veicoli per disabili, ma fa del supporto a chi è diversamente abile una missione. Il lavoro parte quindi dalla sensibilizzazione di tutto il territorio affinché il disabile possa esprimere al meglio le sue reali capacità.

Reggio Emilia Città Senza Barriere” è la punta di diamante di questo progetto che fa ricadere l’attività di Olmedo sul territorio locale, migliorandolo. Inoltre – grazie ad una sinergia fortissima – Olmedo supporta l’inserimento di persone con disabilità nel mondo del lavoro, soprattutto con lo Store Ufficiale della Reggio Audace FC. Un simbolo che in Piazza Prampolini, cuore di Reggio Emilia, fa capire bene l’attenzione che Olmedo vuole dedicare all’integrazione dei diversamente abili.

Quando l’azienda pensa al futuro, guarda all’educazione dei giovani

Lo spirito dell’azienda è legatissimo al mondo sociale, che fa rima con mondo sportivo. L’educazione, il rispetto, la crescita sono fattori che ogni dipendente porta fuori dall’azienda nella comunità in cui vive, dove Olmedo è presente grazie alle importanti sponsorizzazioni che effettua sulle società sportive.

Olmedo significa Boxe, arte nobile per eccellenza, significa ciclismo paraolimpico con 14 anni di Handbike e significa soprattutto calcio professionistico, con la Reggio Audace FC, fra le prime squadre con palmares di alto livello ad avere creato una formazione Special, iscritta al Torneo di Quarta Categoria riservata agli atleti con disabilità cognitive o relazionali.

Quotidianamente Olmedo supporta progetti come questo per trasmettere la sua filosofia: integrazione, spirito di squadra e miglioramento continuo. Quintavalli – oggi – è presidente della Reggio Audace FC dopo essere stato per anni il main sponsor, e sta cercando di portare nel difficile mondo del calcio la stessa dedizione e attenzione che OLMEDO ha portato nel mondo dei veicoli speciali.

L’abilità e il movimento come modo di vivere

Olmedo ha pensato di dare voce completa a tutte le sue componenti, dando l’opportunità di dimostrare il meglio di ciò che possono dare. Per fare ciò, Olmedo ha acquisito la Matrix Media, una eccellenza della comunicazione nel territorio reggiano. In questo modo Olmedo è cresciuta e si è evoluta nel modo in cui gestisce la comunicazione, il supporto tecnico, la gestione dei software e dei server. Lo storico marchio Matrix Media, fra le tante eccellenze di prodotto tra cui la web costruction e la social strategic comunication, ha introdotto sul mercato oltre dieci anni fa l’innovativo sistema comunicativo digital signage. Questo sistema intelligente e “immediato” permette di gestire, con investimenti economici contenuti, stazioni multimediali in tutto il mondo proiettando comunicazioni, spot, video formativi o qualsiasi tipo di contributo video e audio in real time direttamente “a casa” dell’utente interessato.

Nel frattempo Olmedo ha creato Daily Mobility, specializzata nelle componentistiche per allestimenti veicoli per trasporto persone. Infine è arrivata Z.Mode: il simbolo indiscusso della customizzazione dei veicoli off-road, per garantire a tutti di muoversi dovunque, su qualsiasi terreno, con gran classe.

Questo grande impegno sul territorio è frutto di formidabili successi aziendali. Olmedo fra il 2012 e il  2018 ha aperto 9 punti vendita in tutta Italia, che distribuiscono veicoli da trasporto per disabili, adattamenti speciali, ambulanze e automediche. HANDICARE (Norvegia), AUTOADAPT (Svezia), BRAUN (USA), Q’STRAINT (Inghilterra), SCHNIERLE (Germania) sono partner commerciali del gruppo Olmedo nella creazione di mezzi che rispecchiano sempre il carattere del gruppo.

Un gruppo fatto di persone impegnate ogni giorno per dare al prossimo quel piccolo plus che migliora la vita. Un impegno che la famiglia Quintavalli sostiene da quasi 70 anni, durante i quali il rosso granata ha continuato a correre – e soccorrere – intere generazioni di italiani, sempre in sirena.

VUOI SCOPRIRE DI PIU’ SU QUESTI VEICOLI DI TRASPORTO? CLICCA IL PULSANTE SOTTO PER RICHIEDERE INFORMAZIONI A OLMEDO!

I commenti sono chiusi.