Auto sbanda ed investe folla in piazza Tiananman

Cinque persone sono decedute nell’incidente avvenuto in Piazza Tiananmen dove, in seguito ad uno sbandamento, una jeep ha terminato la propria corsa nella zona più affollata della piazza.

L’incidente ha temporaneamente paralizzato un’area trafficata nel cuore della capitale cinese mentre soccorritori e polizia si precipitavano sul luogo dell’impatto. Il fatto è accaduto attorno a mezzogiorno, di fronte al Tiananmen Rostrum, una struttura situata all’entrata della Città Proibita nella quale è raffigurato il ritratto di Mao Zedong.

Il veicolo, prima di venir avvolto dalle fiamme, ha colpito il guardrail del ponte Jinshui posizionato nelle vicinanze del fossato della Città Proibita.

Il conducente della jeep ed i due passeggeri sono deceduti. Le altre due vittime sono turisti: una donna di origine filippina ed un uomo cinese. Almeno 38 persone sono rimaste ferite, di cui 11 trasportate all’ospedale.

I soccorsi sono arrivati tempestivamente per spegnere le fiamme e ristabilire la calma. Gli addetti hanno grattato l’asfalto per cancellare ogni traccia dell’incidente e dell’incendio.

I commenti sono chiusi.