Bergamo, ambulanza travolta da un treno

Un’ambulanza è stata travolta da un treno presso il passaggio a livello di Pontida, provincia di Bergamo.

Le vittime dell’incidente sono due: Umberto Pavesi, 79 anni ed il figlio Claudio, 49 anni. I due si trovavano sull’ambulanza in viaggio verso la casa di riposo di Pontida dove sarebbe dovuto esser ricoverato il padre. Gravi le condizioni dell’autista dell’ambulanza che è stato trasportato d’urgenza all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo. L’uomo è in prognosi riservata.

A bordo del treno coinvolto nell’incidente, proprietà di Trenord, viaggiavano una ventina di persone delle quali nessuna ha riportato ferite.

Secondo le prime ricostruzioni, le sbarre del passaggio a livello si sarebbero alzate prima del passaggio del convoglio. Mentre l’ambulanza attraversava i binari, sarebbe sopraggiunto il treno travolgendo il mezzo. Già in mattinata erano stati riportati malfunzionamenti del passaggio a livello in questione.

Sul posto sono intervenuti tempestivamente il 118, i vigili del fuoco ed i carabinieri. Roberto Maroni, presidente della Regione Lombardia, ha dichiarato di essersi recato sul luogo dell’incidente insieme all’assessore Maurizio del Tenno per coordinare gli interventi aggiungendo che la Regione aprirà un’inchiesta sul caso per accertare le responsabilità e capire cosa sia successo.

 

I commenti sono chiusi.