Catastrofe a Torino, il video dell’esercitazione congiunta di sicurezza

Oltre 150 soccorritori militari e civili hanno partecipato ieri a Torino a una esercitazione congiunta di soccorso alla popolazione colpita da una calamità naturale. Il tutto è stato reso più realistico dai numerosi volontari che hanno interpretato il ruolo dei feriti e dei traumatizzati.

Nel corso dell’esercitazione è stato simulato un sisma di forte intensità che ha provocato numerose vittime e danni ingenti, tra i quali il crollo di una diga e la conseguente inondazione.

I militari del 32° Reggimento Genio dell’Esercito, Vigili del Fuoco, Croce Rossa Italiana, 118 e Protezione Civile, guidati della sala operativa unificata, si sono esercitati nel salvataggio in acqua di persone travolte dall’onda di piena, nell’estrazione dei superstiti dalle macerie e nell’allestimento di un accampamento per accogliere gli sfollati.

Quella odierna è stata la prima esercitazione di protezione civile promossa e organizzata in Piemonte dall’Esercito in sinergia con gli enti civili dedicati al soccorso, i quali hanno condiviso, per due settimane, tecniche, procedure ed equipaggiamenti utilizzati dai militari.

L’Esercito, grazie alle capacità “dual use” dei propri reparti genio, oltre all’impiego operativo nelle missioni internazionali, è in grado di intervenire in ogni momento in tutto il territorio italiano a supporto della comunità nazionale.

 

(Youreporter)

I commenti sono chiusi.