TSO e procedure operative congiunte fra Polizia Locale e 118, congresso del MAPLI a Parma

L'importanza di saper gestire pazienti affetti da malattia mentale in stato di contenzione e secondo le normative vigenti

0

PARMA – Il 21 Maggio 2018 il MAPLI (Movimento Associativo della Polizia Locale Italiana) ha organizzato un convegno per le Forze di Polizia, in particolare per la Polizia Locale, che riguarda i TSO e che coinvolgerà anche sanitari, operatori del 118 e volontari soccorritori. Il titolo del congresso è “A.S.O. e T.S.O.: rischi connessi e indicazioni della giurisprudenza in merito”.
A condurre il convegno sarà la docente Dott.ssa Fiorella Passerini, già Dirigente Comandante Corpo Intercomunale di Polizia Locale. E’prevista la presenza del Dott. Ugo Terracciano docente di criminalogia presso l’Università di Bologna e presidente della Fondazione ASAPS.

Il Corso che avrà la durata di tre ore ha alcuni obiettivi primari, ma in particolare si cercherà di fornire agli operatori una conoscenza puntuale della norma e una autonomia rispetto all’esecuzione di A.S.O. e T.S.O. insieme al personale sanitario. Verranno illustrati i diversi meccanismi di intervento, che sono pensati e pianificati per aumentare la sicurezza degli operatori e consentono di mantenere la capacità di valutare obiettivamente ed attentamente la situazione che ci si trova a dover gestire. L’obiettivo è anche quello di dare la capacità di non sottovalutare le situazioni e di adeguare a queste la condotta operativa.

Si alterneranno momenti di esposizione teorica a esercitazioni pratiche attraverso una metodica di tipo esperienziale centrata su analisi di casi reali, visione di filmati, ascolto di testimonianze per la condivisione di buone pratiche attuative.

L’incontro formativo terminerà con lo spazio destinato ai quesiti o alla risoluzione di problematiche a seconda delle esigenze dei discenti.

Quest’impostazione ha lo scopo di fornire gli strumenti di conoscenza ed approfondimento della tematica e contestualmente coinvolgere attivamente i corsisti stimolando il confrontodiretto e l’apprendimento “in situazione”. Grazie alla fattiva collaborazione realizzata dal MAPLI sarò possibile dare indicazioni in merito agli interventi singoli e congiunti tra le forze di polizia, volontari soccorritori e operatori 118. Oltre ai filmati, saranno predisposte delle slide per facilitare la comprensione della tematica e la partecipazione attiva alla formazione.

Il tema T.S.O è particolarmente sentito dagli operatori interessati, sia per la delicatezza dell’intervento, sia per le pecugliarità ,dei singoli interventi, data dai soggetti a cui il T.S.O. è riferito. Soggetti che possono essere pericolosi per se e per gli altri. La Polizia del Sindaco, la Polizia Locale , è particolarmente interessata alla materia essendo il Sindaco Autorità sanitaria locale e firmatario dei provvedimenti amministrativi in materia T.S.O ed A.S.O. Non da meno interessati gli operatori sanitari,soccorritori,in protocollo 118 , essendo gli esecutori sanitari del provvedimento del Sindaco dopo una proposta di un sanitario, medico specialista, ed una convalida , del provvedimento, di un’ altrettanto medico specialista.

Senza tali atti di certificazione medica, il Sindaco non può emettere i provvedimenti T.S.O ed A.S.O. Non da meno interessate alla materia sono le Forze di Polizia di Stato, nei momenti in cui il soggetto di riferimento del provvedimento T.S.O stia arrecando problematiche di Pubblica Sicurezza.

Lascia una risposta