Crollo a Mumbay: decine gli intrappolati tra le macerie di un palazzo collassato

Crolla un palazzo di 5 piani a Mumbay, India, uccidendo 6 persone, ferendone 19 e intrappolandone un’ottantina. Le squadre di soccorso stanno moltiplicando gli sforzi nel cercare i dispersi, dopo aver sentito segnali provenire dalle macerie. Già 11 i sopravvissuti tratti in salvo dai soccorritori, gli uomini dei vigili del fuoco e le squadre del National Disaster Responce Force.

L’ultima in ordine di tempo una bambina di cinque anni di età, estratta viva e senza ferite dalle macerie, sei ore dopo il crollo, avvenuto alle 06:00 di mattino ora locale venerdì 27 settembre. Il giubilo delle squadre di soccorso ha tuttavia lasciato il passo a nuovo, frenetico lavoro, visto che ancora tanti residenti mancano all’appello. L’edificio, occupato da 22 famiglie, costruito 8 anni fa aveva evidenziato evidenti carenze strutturali e l’uso di materiali di scarsa qualità.

I residenti avevano da tempo allertato le autorità sulla necessità di lavori di consolidamento della struttura, mai eseguiti. Sono circa 66 gli uomini del NDRF che operano sulla scena, coadiuvati da squadre di vigli del fuoco della Fire Brigade di Mumbay. Le ambulanze hanno trasferito i feriti presso il JJ Hospital di Mumbay. Si tratta del quarto crollo nel 2013 a Mumbai, con un bilancio complessivo di 82 morti.

I commenti sono chiusi.