Defibrillatori obbligatori in spiaggia: Romagna, Toscana, Puglia e Lazio con le coste più sicure

[cml_media_alt id='8179']banner3[/cml_media_alt]

Per chi sgarra multe fino a mille euro, prime sanzioni già comminate in Romagna.

Le spiagge private hanno l’obbligo di essere dotate di un defibrillatore e del personale di salvataggio abilitato ad usarlo. Questo prevedono le ordinanze delle Capitanerie di Porto a partire dal 2015 (leggile in fondo all’articolo)

C’è una nuova normativa regionale che è in via di applicazione in tutta Italia e che segue le indicazioni pubblicate nel Decreto Balduzzi.  Si tratta di una normativa – applicata ad oggi in Emilia Romagna, Toscana e Lazio – che prevede l’obbligo di defibrillatori DAE negli stabilimenti balneari, a partire dall’estate 2015. Una tutela in più per intervenire in caso di problemi cardiaci in spiaggia, e per dare più sicurezza a tutti quelli che – conoscendo la rianimazione RCP – possono cercare di salvare una vita, in caso di attacco cardiaco.

ESTATE, RISCHI PIU’ ELEVATI – Nel periodo estivo le spiagge si affollano di persone dalle più svariate età e patologie che spesso restano sotto il sole anche nelle ore più calde. Il forte caldo e l’eccessiva sudorazione aumenta la possibilità di avere un malore, in special modo per i soggetti a rischio, e non sempre nei pressi dello stabilimento sono presenti strutture adeguatamente attrezzate ad intervenire. Avere a disposizione un defibrillatore consente di guadagnare importantissimi minuti mentre si attende l’arrivo del personale medico. E’ infatti la tempestività dell’intervento il fattore discriminante per far si che il cuore torni a battere senza apportare danni all’organismo. Anche se il tasso di mortalità per arresto cardiaco è oggi in calo, va detto che l’80% delle morti per questa patologia avviene lontano da ospedali e strutture attrezzate.

[cml_media_alt id='8179']banner3[/cml_media_alt]

[document url=”https://www.emergency-live.com/it/wp-content/uploads/2015/07/testo_ordinanza_balneare_2015_.pdf” width=”600″ height=”740″]

[cml_media_alt id='8179']banner3[/cml_media_alt]

I commenti sono chiusi.