Elisoccorso alpino. Un appuntamento per raccontarlo e immaginare come sarà  domani

Il SUEM di Belluno, l’USSL1 e Dolomiti Emergency, la Scuola di Formazione “Falco 22 agosto 2009”, in collaborazione con la 2° Delegazione CNSAS “Dolomiti bellunesi” e il patrocinio del Comune di Cortina d’Ampezzo, in occasione del 25° anniversario del Servizio di Elisoccorso del SUEM della Provincia di Belluno, organizzano il Congresso Nazionale “Evoluzione e sviluppo dei servizi di elisoccorso in ambiente alpino”.

In programma l’11 ottobre 2013 alla Sala Conferenze “Alexander Girardi Hall”, il Congresso prevede una fitta scaletta di appuntamenti:

  1. 8.00: Apertura della segreteria e registrazione dei partecipanti
  2. 9.00: Introduzione (G. Cipolotti) e saluto delle Autorità

1° sessione

(moderano A. Spagna e A. Andreassi)

“ Evoluzione dell’ Elisoccorso nell’arco alpino dal 1988 ad oggi ”

  1.  9.30: “L’area piemontese-valdostana” (D. Bono – E. Visetti)
  2.  9.50: “L’area lombarda” (A. Giupponi – G.L. Marconi
  3. 10.10: “Il Trentino Alto Adige” (P. Dallapè – M, Brandstatter)
  4. 10.30: “L’area Nord Est: Veneto e Friuli Venezia Giulia (P. Rosi – E. Carchietti)
  5. 10.50: Discussione sulle problematiche attuali dei servizi di elisoccorso in ambito alpino
  6. 11.10: Coffee break

2° sessione (moderano B.Savary e H. Brugger)

“Esperienze estere nella gestione del servizio: l’equipaggio, l’elicottero, le tecniche e il soccorso notturno”

  1. 11.30: “L’esperienza austriaca” (M. Kauffman)
  2. 12.00: “L’esperienza svizzera” (M. De Monti)
  3. 12.30: “L’esperienza francese” (relatore da definire)
  4. 13.00: Discussione sulle esperienze estere e confronto con la realtà nazionale.
  5. 13.30: Lunch

3° sessione (moderano E. Visetti e A. Giupponi )

“La ricerca e la pratica clinica applicata al soccorso con elicottero in ambiente ostile”

  1. 14.30: “Il trauma in ambiente alpino: risultati preliminari da International Alpine Trauma Registry” (G.Strapazzon)
  2. 14.50: “Ipotermia accidentale: gestione e trasporto preospedaliero” (H. Brugger)
  3. 15.10: “Quando terminare la rianimazione cardiopolmonare in ambiente alpino?” (M. Milani)
  4. 15.30: Discussione sulle linee guida della Raccomandazioni ICAR medcom

4° sessione (moderano: L. Zampatti e A. Costola) “Il ruolo del CNSAS nelle operazioni HEMS/SAR. Alcuni elementi di criticità”

  1. 16.00 “Il profilo giuridico del CNSAS nel contesto delle vigenti normative aereonautiche” (P.G. Baldracco – M. Dell’Antonio)
  2. 16.20. “Ostacoli al volo: Il vuoto normativo a livello nazionale ed il percorso iniziato in Veneto in aderenza alla L.R. n. 19/12″ (F. Bristot . G. Mezzomo)
  3. 16.40: “Il gancio baricentrico quale risorsa insostituibile nell’elisoccorso in Dolomiti” (M. Titton – P.G. Vidi)
  4. 17.00: Discussione sulle tematiche presentate
  5. 17.20 Verifica finale e chiusura dei lavori

Il giorno dopo, il 12 ottobre, è prevista un’esercitazione/dimostrazione a cui parteciperanno alcuni Servizi di Elisoccorso dell’arco alpino. Saranno effettuate manovre di soccorso in ambito alpino con l’utilizzo di diverse tecniche di recupero.

La quota di iscrizione per i medici è di € 50, per gli infermieri di € 35, per gli autisti soccorritori e volontari del soccorso di € 25.

Per i crediti ECM è contattabile la Segreteria Organizzativa.

La segreteria Scientifica è composta da Giovanni Cipolotti, Hermann Brugger, Angelo Giupponi, Enrico Visetti, Paolo Rosi, Beppe Savary, Andrea Spagna.

Per ulteriori informazioni si può contattare il CNSAS, il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico.

I commenti sono chiusi.