Esplode oleodotto in Cina, 47 morti. Video e immagini dei soccorsi

Incredibile disastro a Qingdao, grande città portuale cinese facente parte della provincia di Shandong. Alcuni operai stavano cercando di sitemare un guasto verificatosi all’interno di un impianto della Sinopec, quando all’improvviso sono avvenute due forti esplosioni, seguite da un violento ed indomabile incendio.

Il bilancio parla chiaro: 47 morti e 136 feriti, di cui molti ricoverati in gravi condizioni. Addirittura 18mila le persone evacuate dalle vicinanze dello stabilimento del colosso petrolifero cinese. In seguito all’esplosione, le fiamme sono arrivate sino alla costa, seguendo la scia di petrolio.

La falla è stata chiusa a circa 15 minuti di distanza dai due scoppi, ma ormai era troppo tardi. Uno scenario da mozzare il fiato, con voragini aperte nelle strade per circa due chilometri. Le autorità hanno aperto un’indagine sul disastro avvenuto nell’oleodotto in funzione dal 1986.

 

http://youtu.be/rt1mvSREmho

I commenti sono chiusi.