Esplosione ad Omaha, crolla uno stabilimento

A seguito di un’esplosione che ha causato il crollo di gran parte di un impianto di produzione di Omaha, alcuni lavoratori si sono ritrovati sepolti sotto le macerie ed altri a lottare per la propria vita.

Due dei 38 lavoratori che si trovavano lunedì mattina nello stabilimento della Nurtition International hanno perso la vita mentre altri 10 sarebbero stati ricoverati in ospedale. Anche un vigile del fuoco è stato mandato all’ospedale in seguito ad una ferita alla mano riportata durante le operazioni di salvataggio.

All’alba di martedì mattina, almeno quattro dei 10 lavoratori che erano stati ricoverati al Nebraska Medical Center sono stati dimessi. Le autorità hanno dichiarato che sarebbero quindi due le persone ad aver perso la vita nell’incidente avvenuto presso l‘impianto International Nutrition nella zona centro-meridionale di Omaha lunedì mattina.

Jamar White è uno degli impiegati dell’impianto più fortunati. L’uomo si trovava all’esterno dell’edificio per controllare il corretto scarico di materiale da camion quando ha sentito un forte boato e, voltandosi, ha visto il muro della fabbrica che si trovava dietro di se crollare. “Ho corso un centinaio di metri, abbastanza lontano da esseere sicuro che niente attorno a me stesse crollando”.

Il supporto chiave della struttura ha ceduto in seguito all’esplosione, provocando il crollo del secondo e terzo piano. Il boato ha generato un blackout elettrico che ha innescato la fuga dei lavorati per mettersi in salvo.

Tutt’ora le autorità non hanno ancora stabilito quale sia stato il motivo dell’esplosione. Un Vigile del Fuoco del Dipartimento di Omaha, durante una conferenza stampa, ha dichiarato che quella dell’esplosione è ancora un’ipotesi e non una certezza, nonostante lavoratori e altri testimoni abbiano descritto un boato.

L’Occupational Safety and Health Amministration ha fatto sapere che le indagini sul caso andranno avanti per determinare le cause dell’incidente, anche se probabilmente i tempi saranno lunghi.

I Vigili del Fuoco sono riusciti a salvare cinque uomini nelle prime fasi di soccorso, tra cui gravemente ferito da detriti. Esperti di ricerca e soccorso hanno lavorato lunedì sera per stabilizzare l’edificio e rimuovere il corpo di una vittima di 53 anni locale.

 

I commenti sono chiusi.