Ferma l’uso di animali per l’educazione dei paramedici alla Washington University

L’uso di animali vivi nelle esercitazioni pratiche dei paramedici all’università di Washington può essere fermato. I corsi dell’ateneo americano sono gli unici sulla costa pacifica che utilizzano cavie vive per fare training sulle procedure di chirurgia nel maneggio delle vie aeree. Gli altri programmi formativi utilizzano tutti, quasi indifferentemente, metodi basati su manichini professionali.

Questa è la ragione che ha spinto la Commissione medica per una medicina responsabile a chiedere – tramite una petizione – all’Università di Washington di mettere la parola fine a questa pratica. La petizione, che può essere firmata online, è diretta al presidente del corso Michael Young. A fianco dell’iniziativa si è schierato un noto paramedico americano, J. Pippin, che ha scritto questo editoriale:

I Paramedici sono sul fronte dell’azione salvavita. Durante un’emergenza medica, la tua sopravvivenza non è possibile, se prima non c’è stato un paramedico che ti ha tenuto in vita.
Per questo è giusto che i paramedici vengano allenati con le più aggiornate tecniche. Sfortunatamente, alcuni programmi di allenamento possono mettere a repentaglio la tua vita, forzando i paramedici ad allenarsi su animali. Nell’avanzata Seattle, l’Università di Washington (UW) continua ad usare cavie animali per insegnare ai paramedici le procedure per il maneggio delle vie aeree. Per i paramedici americani serve di più. E anche per te, che devi essere salvato da loro. Fortunatamente molti operatori stanno seguendo un corso di primo livello. E i corsi per paramedici della UW sono gli unici nella costa pacifica ad usare animali. Oggi sono disponibili manichini umani per le simulazioni, come il Laerdal SimMan 3G e il Gaumard HAL, che possono essere usati per insegnare le procedure corrette.
Le pratiche di questa università sono già state sottoposte al controllo del ministero per le politiche agricole americano, perché potrebbero violare l’Animal Welfare Act.
Ora però è il tuo turno. Prenditi un minuto e chiedi all’Università di Washington e al suo presidente Michael Young di rimpiazzare l’uso degli animali, dei maiali, nelle pratiche educative per paramidici, con validi manichini umani adeguati al training medicale.

I commenti sono chiusi.