Formiche “paramedico”: la Megaponera Analis

L'insetto sociale per antonomasia e l'organizzazione del campo di battaglia

Le formiche della specie Megaponera Analis, chiamate anche “formiche matabele“, sono formiche originarie dell’Africa subsahariana, tendenzialmente termitofaghe.
Queste formiche, lunghe fino a 20 mm., estremamente forti e caratterizzate da una spiccata tendenza alla socialità, sono solite attaccare le tèrmiti in gruppi di centinaia, ai fini del loro stesso sostentamento.
Durante queste “battaglie”, almeno un terzo delle formiche soldato rimangono ferite, spesso perdendo arti o parti di essi.
A questo punto le Matabele danno prova di grande organizzazione, strutturando una risposta massiccia che ha poche altre corrispondenze del mondo animale.
Era già noto che le Matabele recuperano i feriti (che inviano un sos mediante feromoni emessi da una ghiandola mandibolare) portandoli al sicuro nella colonia; la scoperta sorprendente è che le stesse formiche impegnate nei soccorsi leccano e puliscono le ferite, secernendo una sostanza antimicrobica.
Tale trattamento dura fino a 240 secondi e il 90% delle formiche sottoposte a tale procedura supera le 24 ore successive.
Le formiche non sottoposte a tale trattamento trovano la morte nell’80% dei casi.
Sorprendente è notare che le stesse formiche utilizzano una forma di selezione dei feriti che potrebbe essere paragonabile ad un triage di natura militare: non solo identificano le formiche ferite attraverso i ferormoni, ma selezionano essenzialmente, per le cure e il trasporto nella colonia, solo quelle che riescono autonomamente ad alzarsi sulle proprie zampe in posizione di riposo.
Le altre, per le quali probabilmente ogni tentativo sarebbe vano, vengono ignorate.

Lo studio pubblicato dalla Royal Society: https://royalsocietypublishing.org/doi/full/10.1098/rspb.2017.2457
Il video del The Guardian – ‘Paramedic ants’ observed treating injured comrades: https://youtu.be/2PImSBNptps

La Megaponera Analis predilige le termiti come primaria fonte di nutrimento
Una formica “paramedico” intenta a curare una compagna ferita
Una formica soldato ferita viene riportata nella colonia

I commenti sono chiusi.