Hurricane Laura si rafforza, paura nel sud degli U.S.A.: nelle prossime ore il passaggio da categoria 3 a 4

Hurricane Laura si rafforza, nel proprio cammino, e lascia la categoria 3: dovrebbe essere classificato nelle prossime ore ad uragano di categoria 4, “catastrofico”

 

HURRICANE LAURA SI DIRIGE VERSO GLI U.S.A., GRANDE PREOCCUPAZIONE NELLE ISTITUZIONI

Dopo aver seminato danni e devastazioni su gran parte del Golfo del Messico, si sta spostando in direzione U.S.A., nella zona tra il Texas e la Lousiana.

Le immagini satellitari mostrano che Laura è diventata “un formidabile uragano”, nelle ultime ore: ha subito una notevole intensificazione, “e non ci sono segni che si fermerà presto”, ha dichiarato stamane il National Hurricane Center.

“Alcune zone, quando si svegliano domattina mattina, non crederanno a quello che è successo”, ha affermato Stacy Stewart, specialista senior in uragani.

“Potremmo vedere altezze di mareggiate superiori a 5 metri in alcune aree”, ha aggiunto Stewart.

“Ciò che non verrà abbattuto dal vento potrebbe facilmente essere abbattuto dalle onde dell’oceano in aumento che si spingeranno ampiamente nell’entroterra.”

Laura è cresciuta di quasi il 70% nella propria potenza in sole 24 ore per raggiungere lo stato di Categoria 3, con venti massimi sostenuti intorno a 185 km/h stamattina.

Ma la situazione è in rapido peggioramento, e si dovrebbero superare entro domani i 200 km/h.

Gli avvisi di uragano sono stati emessi da San Luis Pass, in Texas, a Intracoastal City, in Louisiana, e gli avvisi di mareggiate da Port Arthur, in Texas, sistema di protezione dalle inondazioni alla foce del fiume Mississippi.

I DANNI INFRASTRUTTURALI CHE CAUSERA’ HURRICANE LAURA

Un uragano di categoria 4 causerà danni catastrofici: “Le interruzioni di corrente dureranno da settimane a forse mesi.

La maggior parte dell’area sarà inabitabile per settimane o mesi ”, in alcune aree, ha fatto sapere il servizio meteorologico.

“Dobbiamo essere preoccupati per la capacità federale di rispondere a un grave disastro di uragano, in particolare alla luce di carenze che sono fin troppo evidenti nel settore della salute pubblica”, ha detto Kathleen Tierney, ex direttore del Natural Hazards Center presso l’Università di Colorado. “Sono davvero preoccupato”.

Nella più grande evacuazione degli Stati Uniti dalla pandemia, martedì a più di mezzo milione di persone è stato ordinato di fuggire da un’area della costa del Golfo lungo il confine di stato tra Texas e Louisiana.

MASSICCE EVACUAZIONI IN PIENO COVID-19

A più di 385.000 residenti è stato detto di evacuare le città texane di Beaumont, Galveston e Port Arthur.

Ad altri 200.000 è stato ordinato di lasciare le basse parrocchie di Calcasieu e Cameron nel sud-ovest della Louisiana, dove i meteorologi hanno affermato che fino a 13 piedi di mareggiata sormontati dalle onde potrebbero sommergere intere comunità.

A Galveston e Port Arthur, in Texas, molte persone sono salite sugli autobus per Austin e per altre città dell’entroterra. “Se decidi di restare, rimarrai da solo”, ha detto il sindaco di Port Arthur Thurman Bartie.

Si prevede inoltre che Laura scaricherà massicce piogge in pochissime.

Sono stati emesse allerte per inondazioni improvvise per gran parte dell’Arkansas e le previsioni hanno detto che forti piogge potrebbero spostarsi in parti del Missouri, Tennessee e Kentucky nel tardo venerdì e sabato.

L’uragano sta minacciando contestualmente anche un centro dell’industria energetica statunitense.

Il governo ha dichiarato che l’84% della produzione di petrolio del Golfo e circa il 61% della produzione di gas naturale sono stati chiusi. Quasi 300 piattaforme sono state evacuate.

LE VITTIME NEI CARAIBI DI HURRICANE LAURA

Laura ha ucciso quasi due dozzine di persone nei Caraibi, di cui 20 ad Haiti e tre nella Repubblica Dominicana, dove ha interrotto la corrente e causato intense inondazioni.

Il tutto mentre negli U.S.A. e nelle altre aree interessate si sta vivendo una interminabile Fase 1 della pandemia da Coronavirus: sarà complicato, per i soccorritori, coniugare le norme di protezione della salute da COVID-19 con la necessità di evacuare rapidamente centinaia di migliaia di esseri umani.

PER APPROFONDIRE:

COME AFFRONTARE LE MAXI-EMERGENZE: LO ZAINO DI SALVATAGGIO

EMERGENZA CLIMATICA: L’URAGANO ISAIAS SEMINA PANICO E MORTE NEI CARAIBI

FONTE DELL’ARTICOLO:

NTD NEWS

I commenti sono chiusi.