Il soccorso ai pellegrini nella Giornata Mondiale della Gioventù 2019 è assicurato da Spencer

Ci sono tanti dispositivi medicali italiani a bordo delle ambulanze panamensi che offrono il sistema di sicurezza per il meeting dei giovani cattolici. A gestire le ambulanze volontari soccorritori da tutto il mondo. Perché sono state scelte le barelle Spencer?

Il mondo è piccolo, soprattutto quando eventi universali come la Giornata Mondiale della Gioventù riducono qualsiasi differenza a zero. Ma se i soccorsi alle persone sono assicurati da volontari che non parlano la stessa lingua e non operano negli stessi sistemi, come assicurare una performance di alto livello? Bisogna usare barelle, sedie e dispositivi di soccorso conosciuti in tutto il mondo. E’ grazie a dei dispositivi apprezzati in ogni angolo del globo che  Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia insieme a Cruz Roja PanameñaCruz Roja Costarricense assistono migliaia di ragazzi per la JMJ Panamá 2019. I prodotti che useranno sulle ambulanze e nei posti medici avanzati hanno una storia italiana, perché sono prodotti dalla Spencer.

 

Le barelle di Spencer sulle ambulanze di Panama

PANAMA – La Giornata Mondiale della Gioventù che Papa Francesco ha organizzato a Panama dal 22 al 27 gennaio è un momento di incontro e di condivisione per quasi un milione di giovani cattolici, che credono fortemente nel messaggio evangelico della chiesa cristiana e non vedono l’ora di incontrarsi e condividere i propri pensieri e cancellare le proprie paure nel messaggio di pace e amore proposto da Gesù.

Ma l’organizzazione di un meeting con centinaia di migliaia di ragazzi non è un compito facile. La pianificazione – soprattutto per il sistema sanitario e di assistenza – va fatta nei minimi particolari e a Panama ha coinvolto tantissime realtà associative del soccorso di mezzo mondo. I principali gruppi che assicurano il primo soccorso BLSD (basic life support and defibrillation ndr) sono costituiti da associazioni di volontariato come Cruz Roja Panameña e Cruz Roja del Costa Rica. Al loro fianco è sicuramente importante il contributo fornito dalla Confederazione delle Misericordie d’Italia.

Una parte degli allestimenti Spencer presentati dalla Cruz Roja Panameña

Il punto di unione globale affinché tutti possano effettuare soccorsi efficaci e sicuri è garantito da una grande azienda del soccorso mondiale, Spencer Italia. La scelta per le barelle e per gli allestimenti delle 16 ambulanze che presidieranno la Città dei Pellegrini di Panama è ricaduta sul player italiano grazie alla qualità dei prodotti, alla distribuzione capillare nel mondo e al fatto che i dispositivi di soccorso prodotti nel nostro paese da Spencer sono ben conosciuti da tutti i

Il Quad BLSD che effettua soccorso nel perimetro della Cittadella dei Peregrini di Panama, con attrezzature Spencer

soccorritori su entrambe le sponde dell’Oceano Atlantico.

Nei Punti Medicali Avanzati e nelle ambulanze sono stati posizionati molti device Spencer. Barellini pieghevoli, sedie portantine, barelle autocaricanti, zaini BLS per il primo soccorso, teli portaferiti e molti altri device progettati e costruiti in Italia con passione e assoluta precisione.

Nei dispositivi Spencer i meccanismi e le movimentazioni sono stati realizzati in modo semplice, per garantire sicurezza ed efficacia con qualsiasi operatore. “Pensiamo che i nostri dispositivi vengano scelti nel mondo proprio perché sicuri e facilmente utilizzabili da soccorritori con diverse competenze” spiega Antonio Ciardella, direttore commerciale di Spencer. “Devo dire però con una punta d’orgoglio che i feedback che riceviamo – dopo trent’anni di attività in tutto il mondo – raccontano molto di più. Le nostre barelle sono apprezzate per robustezza, qualità e per i sistemi di sicurezza anti-ribaltamento, realizzati grazie a soluzioni brevettate uniche al mondo”.

Panama è quindi la prova che le barelle Spencer sono dispositivi medicali facili da usare a livello universale, e che anche soccorritori con diverse competenze possono facilmente integrarsi e lavorare con efficacia. Senza dimenticare la comodità dei pazienti, attorno ai quali gli strumenti di soccorso Spencer sono pensati e studiati: “Ci piace pensare – conclude Ciardella – che le persone soccorse, se potessero, sceglierebbero Spencer per comodità e sicurezza”.

I commenti sono chiusi.