Infermieri 118, i medici criticano, ma con rilievi interessanti

E’ stata pubblicata in queste ore una lettera dei medici della OMCEO Emilia Romagna che contesta l’applicazione dei protocolli infermieristici in Emilia Romagna. In particolare i medici si soffermano sulla definizione di MSA, cioè il mezzo di soccorso avanzato che dovrebbe – e potrebbe – essere riferita solo alle ambulanze con a bordo il medico. In realtà oggi in Emilia Romagna questo non è del tutto vero, dato che esistono mezzi con a bordo medico e infermiere, e mezzi con a bordo solo l’infermiere. Ma c’è di più: OMCEO richiede anche il rispetto degli standard fissati dal ministero della sanità sulle dotazioni di personale per ogni tipologia di mezzo di soccorso. Insomma, dopo il muro contro muro che ha visto il presidente dell’Ordine dei Medici sospendere il direttore della centrale 118 di Bologna, ora si è arrivati ad un tentativo di mediare le posizioni e di fare chiarezza in un mare magnum legislativo dove, a fare da timone, dovrebbe sempre essere la legge nazionale che mette nelle mani del medico le responsabilità della diagnosi e della cura.

Insomma, finalmente una lettera aperta da leggere con attenzione, per ribattere nell’ottica di costruire un sistema sanitario migliore, più performante, professionalizzato e meglio organizzato. Che l’Emilia Romagna sia diventata una terra di dialogo, invece del classico campo di battaglia politico?

[document url=”https://www.emergency-live.com/it/wp-content/uploads/2016/07/medici-vs-infermieri.pdf” width=”600″ height=”800″]

1 Commento

I commenti sono chiusi.