Infezioni virali nel Regno Unito: ecco quali sono i virus e batteri più diffusi

Virus e batteri nel Regno Unito: le infezioni virali sono per lo più stagionali, nel Regno Unito, e circolano a livelli più alti in inverno. L’infezione virale più comune è quella delle vie respiratorie superiori o il comune raffreddore. Alcune infezioni virali sono contagiose per esempio il virus dell’influenza o il virus dell’influenza.

Il virus dell’influenza ha tre sottotipi di tipo A, tipo B e tipo C. Il tipo A provoca una grave infezione nell’uomo. Ci sono molti tipi diversi di virus influenzali A in natura, ma solo tre infettano l’uomo: H1N1, H1N2 E H3N2.

Nel Regno Unito, la sorveglianza e i dati relativi all’influenza e ad altri virus respiratori sono stati raccolti e pubblicati dall’Influenza Surveillance Team at Public Health England’s National Infection Service (PHE NIS).

Virus e batteri nel Regno Unito, quali organismi di controllo per la sorveglianza dell’influenza?

Questo team collabora con Health Protection Scotland1, Public Health Wales2 e la Northern Ireland Public Health Agency3 che sono gli enti governativi responsabili della sorveglianza dell’influenza nei rispettivi paesi.

Varie piattaforme di test molecolari sono utilizzate per individuare le particelle di virus provenienti dalle secrezioni fluide dei tamponi del naso e della gola.

I test diagnostici rapidi per l’influenza rilevano quelle parti del virus che stimolano una risposta immunitaria utilizzando un metodo immunocromatografico (ICT).

I risultati di questi test arrivano entro 10-15 minuti. I test rapidi sono economici.

Una linea di colore visibile nel dispositivo indica che il campione è positivo.

L’interpretazione ad occhio può essere soggetta ad errori, per cui alcuni produttori offrono piccoli strumenti di lettura per ottenere risultati esatti.

La sensibilità di tali test rapidi varia dal 50 – >80% con una specificità del 90 – 95%, possono verificarsi falsi negativi, ma i falsi positivi sono rari.

Il sistema di immunodosaggio fluorescente Standard F ha parametri multipli, sistema di accesso casuale che fornisce risultati diagnostici accurati e affidabili.

È un’apparecchiatura in grado di eseguire analisi qualitative e quantitative di infezioni, malattie respiratorie e malattie croniche.

Tra i virus e batteri più controllati nel Regno Unito c’è l’HIV

Un altro virus pericoloso è il virus dell’immunodeficienza umana (HIV).

Secondo il National Aid Trust UK nel 2019, si stima che nel Regno Unito circa 105 200 persone vivano con l’HIV.

Il 98% delle persone a cui è stato diagnosticato l’HIV era in cura, una persona su sedici di queste persone potrebbe non essere consapevole di essere portatrice del virus.

Un trattamento precoce può ritardare la progressione dell’infezione fino alla sindrome da immunodeficienza acquisita sintomatica (AIDS), per cui una diagnosi precoce è fondamentale per una migliore qualità della vita.

Conclusi i virus, analizziamo le infezioni da batteri nel Regno Unito:

Le infezioni batteriche comuni nel Regno Unito sono infezioni respiratorie batteriche che causano la polmonite.

Nella polmonite, il gonfiore dei tessuti polmonari porta a disagio respiratorio.

La maggior parte dei casi di polmonite sono causati da Streptococcus pneumoniae, ma a volte anche Staphylococcus aureus e Haemophilus influenzae causano un tipo simile di polmonite.

Gli antibiotici aiutano in caso di sintomi batterici ma sono inefficaci contro un’infezione virale.

Il National Institute for Health and Care Excellence (NICE) raccomanda ai medici di medicina generale di effettuare il test della proteina C reattiva per le persone con sintomi di infezione delle basse vie respiratorie.

Questo test è utile per decidere di ricorrere agli antibiotici in persone senza una diagnosi clinica di polmonite.

Un punteggio CRB65 per determinare il livello di rischio di un paziente.

Le infezioni toraciche sono un problema da diagnosticare per i medici di medicina generale, i pazienti con tosse toracica richiedono un’attenta valutazione e un trattamento ponderato.

Senza una radiografia del torace, la polmonite è difficile da distinguere da altre infezioni respiratorie.

Il test CRP aiuta a decidere se è necessario un trattamento con antibiotici.

Con il crescente aumento della resistenza agli antibiotici, il test CRP può aiutare i medici di medicina generale a ridurre la prescrizione di antibiotici, pur essendo sicuri di offrire il miglior trattamento ai pazienti.

Altre infezioni batteriche includono infezioni della pelle causate da stafilococco o streptococco come l’impetigine, la cellulite.

Le infezioni delle vie urinarie (IUV) sono causate dall’E. coli che provocano dolore durante la minzione, un aumento del bisogno di urinare o di sangue nelle urine.

MRSA (Staphylococcus aureus resistente alla meticillina) è un’infezione batterica resistente agli antibiotici che si manifesta in ambiente ospedaliero o clinico.

PHE (Public Health England) mantiene le statistiche sulle malattie infettive per tenere sotto controllo e contribuire a rendere le politiche sanitarie nazionali per le persone che vivono nel Regno Unito.

Articolo per Emergency Live da Irawati Elkunchwar

Per approfondire:

Coinfezioni batteriche in pazienti COVID-19: quali conseguenze per il quadro clinico e per il trattamento?

Virus, batteri, igiene e malattie, facciamo chiarezza: cosa deve sapere un bravo soccorritore?

Read The English Article

Tecniche di salvataggio e di cura del paziente in UK durante Covid-19

Fonte dell’articolo: 

1. www.hps.scot.nhs.uk

2.  www.publichealth.hscni.net 

3. www.gov.uk

4. https://www.oxfordbiosystems.com

5. https://www.immunology.org/

I commenti sono chiusi.