La Protezione Civile italiana in Svezia per domare il grande incendio di Stoccolma

Dal 31 luglio la foresta nei dintorni di Stoccolma sta bruciando per un incendio gigantesco e fuori controllo. Le forze forestali e di protezione civile svedesi, per arginare questa catastrofe, hanno chiesto l’aiuto agli altri paesi europei. Italia e Francia hanno risposto “presente” inviando subito le proprie forse speciali anti-incendio. Soprattutto la Protezione Civile Italiana con i Canadair e i tecnici del Corpo Forestale dello Stato stanno dando grande aiuto. Tanto che in alcuni paesi colpiti dalla calamità naturale è stato permesso agli abitanti sfollati di rientrare nelle proprie case. I Canadair e il personale italiano però resterà in Svezia ancora per qualche giorno. L’incendio infatti non è ancora domato del tutto, anche se ora è sotto controllo. Il rischio è che si riprendano alcuni focolai a causa delle condizioni meteo inusuali per la Svezia, con caldo secco e vento leggero. La collaborazione è stata possibile dopo la richiesta di aiuti effettuata dal Governo svedese, che ha diramato un appello a tutti i paesi d’Europa perché venisse un aiuto da chi, sul fronte degli incendi boschivi, avesse più esperienza in campo.

I commenti sono chiusi.