La settimana del soccorritore sugli sci, a Pinzolo tutto pronto per il week-end dedicato agli operatori del soccorso e trasporto infermi.

Il 22° Campionato Italiano Sci Operatori Trasporto Infermi organizzato a Pinzolo, nelle Dolomiti, dal 22 al 27 gennaio è ai nastri di partenza. Scopri come iscriverti e cosa prevede per te la fantastica organizzazione trentina.

PINZOLO – Dal martedì 22 gennaio a domenica 27 gennaio per la ventiduesima volta, Pinzolo ospiterà il Campionato italiano di sci riservato agli operatori trasporto infermi. Una manifestazione che è cresciuta nel tempo ed è molto attesa dal mondo del volontariato che ogni anno accoglie centinaia di soccorritori provenienti da tutta Italia, accompagnati da amici e famigliari che non perdono l’occasione di passare un lungo weekend in Val Rendena. Una manifestazione nata in ricordo di Claudio Maturi, volontario che ha perso la vita proprio al rientro da un’operazione di soccorso, a cui si è aggiunto da ormai 15 anni il ricordo di un altro personaggio del mondo del volontariato locale, Pietro Maturi, che della Associazione Soccorso e Trasporto Infermi STI Pinzolo – Alta Rendena è stato Presidente e del campionato di sci è stato ideatore.

Quest’anno in accordo con l’Apt Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena e il Comune di Pinzolo, il gruppo ha proposto un pacchetto vacanza “settimana del Soccorritore”, con iniziative di intrattenimento, ciaspolada alla scoperta delle tracce degli animali nel bosco, “118 On Ice” presso lo stadio del ghiaccio di Pinzolo, visite culturali alla scoperta dei tesori della Val Rendena, serata con i comici di Zelig. La manifestazione sportiva e solidale entrerà nel vivo da venerdì 25 gennaio. L’arrivo delle delegazioni è previsto nel tardo pomeriggio al Paladolomiti, dove saranno accolte in perfetto stile trentino con un percorso enogastronomico composto da tanti assaggi di prodotti locali. La degustazione è aperta a chiunque e il piccolo contributo richiesto andrà a finanziare il progetto scelto quest’anno dalla STI.

ISCRIVITI AL CAMPIONATO ORA!

Nemmeno in queste giornate di festa e convivialità, infatti, la STI Pinzolo dimentica il proprio ruolo sociale e promuove una raccolta fondi per finanziare un progetto nuovo ogni anno. Nel 2017 è stata donata, in collaborazione con gli amici del servizio trasporto infermi di Castel Tesino, una casetta prefabbricata in legno ad una famiglia di Visso che aveva perso tutto a causa del terremoto. Nel 2018 invece uno spazio a favore della Comunità Handicap per il progetto “+ SPAZIO… a SPAZIO APERTO” che coordina attività riabilitative per minori in età il più precoce possibile e l’ampliamento dell’attività di Centro Diurno per giovani-adulti. Nel 2019 l’Associazione, in accordo con il comitato organizzatore, ha deciso di dare un aiuto concreto alla vicina Comunità di Dimaro, devastata dal maltempo il 29 ottobre scorso. Grazie ad una raccolta fondi dedicata durante tutta la settimana, sarà possibile raccogliere una somma che verrà usata per chi è stato colpito dall’evento calamitoso. Un’altra attenzione del Comitato organizzatore sarà legata ai materiali per le premiazioni e il pacco gara. Le medaglie per i primi tre classificati di ogni categoria ed i trofei saranno realizzati da un artigiano locale con legno del Trentino, il pacco gara con prodotti del territorio.

Sabato 26 si terrà la prima giornata sulla neve per i soccorritori con la prova alpina slalom gigante alle 9.30 sulla pista “Rododendro”. Novità di quest’anno, dalle ore 11.00 sempre sulla pista Rododendro ci sarà lo slalom di snowboard, al quale si potrà assistere da Pra’ Rodont. In serata sono in programma due momenti importanti e particolarmente coinvolgenti anche per la popolazione. Alle 17.00 in Piazza San Giacomo, “GimKana del soccorritore”, prova di abilità con mezzi di soccorso, mentre alle 18.30 con partenza da Piazza San Gerolamo lungo viale Marconi si snoderà per il paese la sfilata delle associazioni partecipanti, accompagnati dalle bande comunali di Pinzolo e di Caderzone Terme. La sfilata terminerà in Piazza Carera dove la cerimonia avrà il suo momento clou, quando il tedoforo accenderà il tripode olimpico con la fiaccola originale di Cortina ’56. Saluti delle autorità locali e provinciali e poi tutti al Palazzetto dello sport di Carisolo a festeggiare. Domenica alle 9.00 presso la pista Frassanida di Carisolo partirà la prova nordica di sci da fondo e poi, con una spaghettata per tutti ad offerta libera, si aspetteranno le premiazioni sempre presso il palazzetto dello sport.

Questa tre giorni viene organizzata, ogni anno, con grande attenzione ad ogni piccolo dettaglio da parte dei volontari dello STI Pinzolo. I volontari di questo gruppo si dedicano con passione e dedizione a far sì che l’evento sia sempre impeccabile e gradito. “È un piacere per noi mostrare a tutti i residenti il grande spirito di volontariato che spinge i soccorritori a prendersi a cuore la vita degli altri ma, soprattutto, è un piacere far respirare ai nostri ospiti il grande spirito di accoglienza di una delle Valli del Trentino” hanno spiegato in conferenza stampa gli organizzatori dell’evento.

STI Pinzolo Alta Rendena, l’associazione volontari soccorso e trasporti infermi Pinzolo – Alta Rendena, è convenzionata con Trentino Emergenza 118 e svolge attività di soccorso e trasporto infermi 24 h su 24 h per 365 giorni anno. L’associazione è composta da 73 volontari i quali riescono a coprire gratuitamente tutta l’attività. Il territorio di competenza comprende i paesi di Strembo, Bocenago, Caderzone Terme, Giustino, Massimeno, Pinzolo, Carisolo, S. Antonio di Mavignola e relative valli laterali. Nel 2017 sono stati percorsi circa 50.000 km ed effettuato 1.100 eventi, 36 assistenze a manifestazioni, 1120 persone soccorse trasportate. Il monte ore complessivo di volontariato si aggira a 23500 ore, pari a circa 960 giorni.

 

Guarda un breve riassunto della scorsa edizione!

I commenti sono chiusi.