Le nuove linee guida per la Rianimazione RCP: il riassunto dell’Italian Resuscitation Council

Sono state pubblicate oggi le linee guida del 2015 per la Rianimazione Cardio Polmonare. ILCOR ha rilasciato le linee guida per l’European Resuscitation Council e per la American Heart Association. La prima notizia è che non ci sono grandi cambiamenti sostanziali nella pratica quotidiana dei rianimatori. Sono sottolineate però alcune pratiche che devono essere messe in primo piano, e particolarmente il focus è sulle compressioni toraciche e sul defibrillatore semiautomatico. L’obiettivo di queste linee guida è stimolare progressi nel trattamento e nell’implementazione delle linee guida stesse al fine di raggiungere un miglioramento in determinati e selezionati aspetti della prognosi ai pazienti.

  1. E’ importante che tutti i soccorritori o i first responder effettuino le compressioni toraciche fin da subito;
  2. E’ importante che la defibrillazione precoce sia effettuata entro 3/5 minuti dall’attacco cardiaco. Questo aumenta la sopravvivenza del 50/70%;
  3. In caso di soccorritore che conosce la respirazione bocca a bocca, il rapporto compressioni:ventilazioni rimane 30:2
  4. L’approccio alle vie aeree è descritto con diverse tipologie di procedure. E’ consigliato comunque un approccio a complessità crescente

PER LE LINEE GUIDA DI ERC E AHA IN LINGUA INGLESE CLICCA QUI

[document url=”http://www.ircouncil.it/files/documenti/Documenti_nuovi_3/LG%20ERC%202015_Riassunto%20principali%20cambiamenti.pdf” width=”600″ height=”700″]

I commenti sono chiusi.