L’estate – finalmente – è finita. Con un super temporale

Fino all’ultimo il periodo che doveva essere baciato dal sole ha portato danni e maltempo. Stavolta a subire la grandinata è stata Venezia, dopo che sabato ad essere spazzata dal ghiaccio è stata Firenze

Fino all’ultimo l’estate, il periodo che dovrebbe essere baciato dal sole e dal bel tempo, ha portato danni, pioggia e problemi. Stavolta a subire il peggio è stata Venezia, dopo che sabato scorso un’altra perla d’Italia – Firenze – è stata spazzata da grandine e vento. Sulla Laguna sono caduti fino a 50mm di grandine, che ha coperto con una coltre bianca calli e pontili. Inoltre una violenta tempesta di fulmini, visibile anche a chilometri di distanza, si è abbattuta sulla zona nord dell’adriatico, fortunatamente senza causare grossi danni.
La veloce ondata di maltempo che si è abbattuta sul Nord Est nel tardo pomeriggio di Lunedì 22 Settembre ha generato un temporale a supercella tra le province di Treviso, Padova e Venezia, in movimento verso l’Adriatico. Fulmini, piogge intense e violente grandinate si sono susseguite tra le ore 19 e le 21, provocando qualche disagio alla popolazione. Per Venezia si è trattato di un fenomeno piuttosto insolito dal punto di vista della grandine: una coltre di ben 5 centimetri ha imbiancato calli e campielli, tra lo stupore di turisti e residenti! Caduti fino a 60mm di pioggia a Treviso città, dove svariati sono stati gli allagamenti; circa 40mm a Venezia centro storico e sul litorale del Cavallino. Molti rami rotti per il forte vento a Mestre (VE) e numerose le chiamate ai vigili del fuoco.

I commenti sono chiusi.