Libano, violento nubifragio intrappola in auto quattro anziani: salvati dai caschi blu Unifil dell'Esercito italiano

Esercito Italiano, provvidenziale intervento di due militari in missione in Libano: quattro anziani libanesi rimasti intrappolati all’interno della loro auto, bloccata da un violento nubifragio a Shama.

I due militari, componenti della missione Unifil la forza di interposizione delle Nazioni Unite schierata nel Sud del Libano, hanno assistito a quanto accadeva e sono intervenuti, salvando la vita ai quattro anziani.

Libano, militari dell’Esercito italiano salvano i quattro anziani

I peacekeepers erano diretti a Naqoura, quartier generale di Unifil, quando hanno notato l’auto che si trovava in mezzo alla strada completamente allagata da oltre un metro d’acqua.

Grazie all’intervento dei militari, i quattro sono stati estratti dall’abitacolo, caricati a bordo del fuoristrada delle Nazioni Unite e trasportati in un luogo sicuro, dove hanno atteso l’arrivo di una pattuglia della protezione civile libanese a cui poi sono stati affidati.

Apprezzamento per la professionalità e il coraggio evidenziato nella circostanza dai “caschi blu” italiani – effettivi in Italia al 3° reggimento bersaglieri della Brigata “Sassari” comandato dal colonnello Carlo Di Pinto – e’ stato espresso dal comandante del contingente italiano, Generale di Brigata Andrea Di Stasio, e dal Capo Missione e Comandante di Unifil, Generale di Divisione Stefano Del Col.

Per approfondire:

Libano: nuove aule per una scuola di Rumaysh grazie ai caschi blu italiani

Read The English Article

Fonte dell’articolo:

Sito ufficiale Esercito Italiano

I commenti sono chiusi.