Maltempo in Italia – L’impegno della Protezione Civile ANA in Veneto

Quasi 1.000 volontari impegnati per l’Emergenza Meteo.

La Protezione Civile dell’Associazione Nazionale Alpini sta dando in queste ore il suo importante contributo, rischierando sul territorio dell’Agordino e di Feltre quasi mille volontari, 919 provenienti dal 3° Raggruppamento, una quarantina dalla Lombardia e, dunque, dal 2° Raggruppamento che ha messo, inoltre, sul campo una consistente aliquota di ANA RER, dall’Emilia Romagna.
Diverse frazioni sono ancora irraggiungibili a causa di smottamenti e di alberi caduti, in quanto i danni al territorio, forse ancor più che dalla pioggia, sono stati creati dal fortissimo vento che ha abbattuto tutto quanto trovava sul terreno che potesse opporgli resistenza.
Tante gli abitanti, quindi, che sono, ancora oggi, mercoledì 31 ottobre, isolate e senza elettricità, acqua potabile ed ormai senza rifornimenti di derrate alimentari, senza possibilità di comunicazione, essendo saltate le linee telefoniche e le comunicazioni cellulari, impensabile la connessione alla rete dati e a Internet.
Una serie di interventi, quelli che stanno coinvolgendo i volontari della Protezione Civile degli Alpini in relazione all’ondata di maltempo che ha colpito l’Italia negli scorsi giorni, non limitata al Veneto, in quanto squadre della PC ANA stanno operando anche in Friuli, in Liguria ed in diverse altre località colpite da pioggia e vento.

Foto 1-3: Interventi di questa mattina sul territorio del Comune di San Tomaso Agordino.

I commenti sono chiusi.