Maltempo, la regione più colpita è l’Emilia Romagna

Romagna nella morsa del maltempo con allagamenti di abitazioni e strade dovuti alle intense precipitazioni. Da Ravenna a Riccione sono state evacuate 19 persone degli allagamenti, portate in luoghi sicuri dalle amministrazioni comunali con il supporto della Protezione civile. Il comune di Cesenatico è temporaneamente isolato per diffusi allagamenti sulle arterie stradali; situazione difficile anche a Cervia, Milano Marittima, Lidi di Dante e Savio (Ravenna), Porto Garibaldi (Ferrara). Un centinaio di famiglie sono state evacuate per l’esondazione del torrente Bevano a Ravenna, nella zona di Fosso Ghiaia FOTO di Riccardo Gallini

I volontari per l’emergenza. Sono oltre 130 i volontari tuttora impegnati sul territorio regionale.La Protezione civile dell’Emilia Romagna ha attivato la fase di allarme, dalle 8, per stato del mare e criticità idraulica nelle aree del Lamone-Savio e per la pianura romagnola. La decisione è stata presa, spiega l’allerta, “visti i livelli idrometrici lungo le aste dei fiumi romagnoli e le precipitazioni che hanno interessato il territorio e gli allagamenti diffusi”.
Drammatica la situazione per le precipitazioni nevose in Emilia. A far discutere è soprattutto la situazione di Parma e Bologna, dove la neve ha mandato in tilt l’autostrada A1. Il ministro dei Trasporti Maurizio Lupi ha chiesto una relazione sulle attività effettuate per scongiurare i blocchi del traffico causati dalla neve che, purtroppo, si sono verificati sull’asse della via Emilia.

I commenti sono chiusi.