OPINIONI – È ora di finirla coi corsi BLSD Sanitari? Si può fare di più?

Non sono matto, tranquilli. Ho recentemente fatto un corso BLSD, un po’ perché volevo ripassare il “catechismo” ortodosso, un po’ per dovere, un po’ per gli ECM (i famosi animaletti attaccati agli scarponi e alle clogs di ogni sanitario).

Il corso è stato quanto mai illuminante, e non molto è cambiato da quanto studiato da solo dopo la pubblicazione delle ultime linee guida ERC –IRC.

Perché parlo di questo corso con questi toni, allora? Perché mi son trovato di nuovo catapultato alle elementari dell’assistenza; a fare un corso che nella più pessimistica ipotesi dei casi, dovrebbe essere patrimonio comune e abituale di ogni professionista. Perché sono nozioni che ( per il degno lavoro delle società scientifiche) si sta diffondendo ovunque: scuole, asili, maestri, lavoratori ed infine, sanitari.

Sanitari che dovrebbero avere queste nozioni nel proprio DNA, e che non dovrebbero aver bisogno di corsi così tanto “di base”

Per favore, togliete il BLSD sanitari e sostituitelo con qualcosa di più attuale, più efficace, più “da veri sanitari” (Infermieri e medici), che non un semplice uso di un defibrillatore semiautomatico!

Inserite un VERO corso BLSD per sanitari, con l’uso dei farmaci salvavita, con l’uso di strumenti sovraglottici e anche con l’intubazione oro tracheale!

Come dite? Esiste già? È un corso specialistico? NON VI SEMBRA ANCHE A VOI UNO SPRECO? Sanitari laureati in medicina o infermieristica che studiano le stesse nozioni di un volontario non è uno spreco? Vogliamo davvero lasciare che le funzioni avanzate siano tenute chiuse e all’oscuro dei Professionisti laureati? Vogliamo fare come i primi tempi in cui si chiudeva a chiave il defibrillatore? Davvero vogliamo sprecare così tanta professionalità a favore di chissà cosa?

Aboliamo questo BLSD per sanitari, su, che è ora di smetterla di giocare; è ora di fare seriamente i Professionisti.

Saluti

Paolo Formentini

1 Commento
  1. beccodunpapero dice

    Paolo capisco il tuo punto di vista, ma essendo istruttore anche di BLSD Sanitari adulto e Pediatrico da più di 20 anni e facendo circa 10 corsi all’anno, posso dirti che anche nei sanitari c’è estremo bisogno di “sapere” queste manovre di Base.
    Quel che dici tu è vero, “dovrebbero” essere patrimonio acquisito di un sanitario…ma così in molti casi non è! Certamente la casa si costruisce dalle fondamenta e se non ha le “basi” no si può arrivare al tetto, ovvero non si può pretendere di fare una formazione avanzata se a un sanitario mancano le basi del BLSD. Tanto per farti un esempio il corso BLSD dell’età evolutiva (lattante, bambino e adulto) dura 10 ore. Dopodiché si può passare a fare l’avanzato…Un caro saluto

I commenti sono chiusi.