Per una violenta alluvione oltre 150 persone soccorse sui tetti nella zona di Calgary

100.000 sfollati e numerosi danni alle infrastrutture cittadine: ponti, strade e reti elettriche. Il primo ministro canadese Stephen Harper ha visitato la regione colpita e, come portavoce del governo federale, ha promesso assistenza agli alluvionati.

Due le vittime accertate sinora, ma secondo quanto riportato dalla Royal Canadian Mounted Police (le celebri Giubbe Rosse) risulta anche un disperso.

Nei giorni scorsi la zona intorno a Calgary, nell stato canadese dell’Alberta, è stata colpita da piogge fortissime che hanno causato le esondazioni dei fiumi High River, Bow ed Elbow causando l’allagamento dell’area urbana.

Tre elicotteri militari in azione, circa 200 persone soccorse con i gommoni e trasportate a terra. 

Le autorità invitano i cittadini di abbandonare rapidamente la zona, ma incontrano le resistenze della popolazione che indugia nel lasciare le proprie case nonostante il pericolo.

I commenti sono chiusi.