Pisa, l’emergenza incendi continua. Sui monti è ancora attivo il servizio di emergenza

Gli incendi dolosi hanno causato la perdita di quasi 800 ettari di bosco. Restano 3 i feriti non gravi e circa 700 le persone sfollate dalle frazioni di Calci

PISA – Continua anche stamane l’emergenza incendi nel pisano, dopo che a fianco dell’incendio di Calci si è attivato anche un fronte ad Avane. Attualmente questo secondo fronte – indipendente dal primo – tocca solo un’area boschiva, risparmiando le abitazioni che però rimangono presidiate dai Vigili del Fuoco. Sul monte Serra, fra Tre Colli e la piana di Noce stanno riprendendo le operazioni di spegnimento con i Canadair. Il fronte dell’incendio purtroppo si è avvicinato a Vicopisano, e ha già interessato diverse località fra cui Cucigliana e Campo dei Lupi. Le prime stime della Protezione Civile indicano almeno 740 ettari di bosco complessivamente in fumo, 700 a Calci e 40 ad Avane. Fra i mezzi impiegati, oltre a decine di squadre dei Vigili del Fuoco e circa 500 volontari AIB della Regione Toscana, anche 3 Canadair e 5 elicotteri, fra cui l’S64 della Protezione Civile spostato da Napoli a Pisa proprio per questa emergena. E’ stato confermato lo stato di Emergenza regionale.

I commenti sono chiusi.