Primo soccorso al… CUBE! cprCUBE fa apprendere il primo soccorso in modo economico, intelligente e massivo

Un prodotto tanto semplice quanto geniale per insegnare a tanti studenti le manovre di rianimazione e il primo soccorso.




ROMA – Si chiama cprCUBE ed è arrivato in Italia grazie al gruppo SOFRAPA. E’ il nuovo, geniale, dispositivo che permette di insegnare la rianimazione cardiopolmonare Hands Only CPR, seguendo le linee guida internazionali. Per fare un massaggio cardiaco funzionale ma senza l’apporto della respirazione bocca a bocca, il cprCUBE è praticamente perfetto: si tratta infatti di un dispositivo economico di addestramento che garantisce un’ottima valutazione delle prestazioni del discente e un feedback ludico e coinvolgente.

SOMMARIO:

  • cprCUBE è un’idea coreana per insegnare a basso costo le manovre di primo soccorso secondo i protocolli internazionali;
  • Piccolo e funzionale, cprCUBE è ideale per i mass-training BLS nelle scuole;
  • Luci, suoni e meme personalizzabili danno un tocco estremamente moderno all’insegnamento delle manovre salsavita;

 

Che cos’è il cprCUBE?

cprCUBE – SOFRAPA

Si tratta di un piccolo cubo realizzato in materiale plastico morbido, di colore rosso, dalle dimensioni contenute: c’è il giusto spazio per piazzare le mani intrecciate sul torace di un essere umano, quello che serve per effettuare la manovra di rianimazione. Il cubo infatti è corredato da una sagoma di busto umano e rappresenta il punto esatto dove vanno posizionate le mani per le compressioni cardiache.

Una volta aperta la scatola di cartone del cprCUBE si svela un fondo apribile, che rappresenta la stilizzazione di un busto umano. Il foglio illustrativo che spiega come far funzionare il cubo e accenderlo, sul retro ha la stilizzazione di una testa umana, che può essere posizionata sulla sagoma per aumentare il realismo. Un suggerimento per aumentare il coinvolgimento è quello di far disegnare ai discenti un volto su un foglio A4, per garantire loro un impatto empatico e divertente ancora maggiore con il manichino cprCUBE.

Come funziona il cprCUBE?

Il dispositivo per imparare la RCP è stato pensato per poter essere utilizzato in qualsiasi location, ma principalmente il suo luogo di utilizzo sono le scuole. La schiuma di poliuretano del cprCUBE è stata pensata per riprodurre la superficie e la durezza del costato umano, affinché la pressione esercitata fosse il più simile possibile a quella che una persona si trova a dover esercitare su un paziente in caso di arresto cardiaco.

Sul fondo del dispositivo è piazzato un sensore ad infrarossi che misura in tempo reale la performance dell’esecutore, ed è combinato ad una guida luminosa e sonora che dà un feedback immediato sulla corretta validità delle compressioni. C’è poi un fattore “premio” pensato per rendere più giocoso e quindi facile da memorizzare la manovra di massaggio cardiaco. Il crpCUBE infatti vibra a partire dalla sedicesima compressione corretta eseguita, incoraggiando l’esecutore come se fosse un gameplay.

Le luci a led sono un ulteriore sistema a premio per il first responder: per ogni compressione toracica corretta per rilascio, profondità di esecuzione e frequenza, il cubo “magico” accende un led. Se anche solo uno dei parametri rilevati non è conforme alle linee guida, i led si spengono. Ma se si arriva alle 16 compressioni corrette, i led iniziano a “ballare” a ritmo della compressione, dando all’esecutore – anche in questo caso – una soddisfazione ludica che permette di memorizzare al meglio l’azione che si sta realizzando.

Perché scegliere il cprCUBE?

Esistono molti manichini molto validi per realizzare la CPR e la formazione al primo intervento di rianimazione cardiaca, alcuni che riproducono le fattezze umane in modo molto preciso, altri meno.
Il crpCUBE non bada al “mimare la realtà“, ma punta al sodo ed introduce degli aspetti ludici davvero interessanti dal punto di vista dell’insegnamento e dell’impronta mnemonica. Questo dispositivo ha diversi vantaggi per il formatore:

  • cprCUBE è un manichino molto economico 3d/2d ed è facile da trasportare (un cubo è grande soltanto 10 centimetri di lato, nel bagagliaio di un’auto normale se ne possono trasportare centinaia);
  • il cubo garantisce feedback facili da memorizzare e da controllare, dando al discente una soddisfazione ludica per ciò che fa;
  • Una volta aperto la sagoma 2D è realistica nelle dimensioni delle fattezze umane, e il punto di contatto è adeguato alle mani di qualsiasi soccorritore;
  • Si presta perfettamente all’utilizzo nei mass-training per un primo approccio alla rianimazione cardiopolmonare e per l’allenamento saltuario di persone già formate al massaggio cardiaco.
  • Funziona anche benissimo come gadget di promozione, perché incuriosce e attira persone che non conoscono le manovre di primo soccorso.

Insomma, il cprCUBE ha davvero molti aspetti e punti di forza che fanno innamorare i trainer che lo utilizzano nei propri corsi, che lo usano come pungolo per i discenti più lamentosi (quelli che “bisognerebbe allenarsi spesso” non avranno più scuse dato che il cprCUBE è davvero un gadget facile da acquistare e da usare) e si dimostra una vera palestra portatile per l’apprendimento e la pratica del corretto massaggio cardiaco.

Acquista cprCUBE qui!

Vi alleghiamo la video-recensione del team Sofrapa per una migliore valutazione del prodotto

I commenti sono chiusi.