Protezione Civile, in Toscana una nuova cucina mobile della Misericordia

Interamente progettata e realizzata dalla Misericordia. Il Vice-Governatore Tofani: “E’ il frutto dell’impegno e della caparbietà dei volontari rapolanesi.”

Grande festa domenica prossima, 10 maggio, a Rapolano Terme (Siena), dove la Misericordia inaugura la nuova cucina da campo “progettata e realizzata –dice il Vice-Governatore, Fabrizio Tofani- grazie all’impegno e alla caparbietà dei volontari rapolanesi sapendo che quando si crede in qualcosa, si riescono a superare tutti gli ostacoli.” La struttura mobile, costata 140 mila euro e che potrà fornire 250 pasti, andrà a implementare la dotazione per le emergenze di protezione civile. L’appuntamento è per domenica mattina, dalle 9,30, a Rapolano Terme, in piazza Venezia. Alle 11 è in programma la Santa Messa e a seguire (ore 12 circa) la cerimonia di inaugurazione, con il saluto delle autorità e il taglio del nastro. Per tutti la possibilità di vedere la nuova struttura e, nel pomeriggio, animazione con i volontari della Misericordia di Rapolano Terme.

Bello e significativo che la nuova cucina sia tutta opera della Misericordia, fin dalla progettazione: “L’idea –racconta Tofani- è nata ad Agosto 2012. Ci abbiamo messo un po’ a trovare un camion adatto alle nostre esigenze e mettere a punto il progetto, assieme ai confratelli David Gallorini, Claudio Sensi e Umberto de Santis, che è il progettista ufficiale. Ci sono volute dieci versioni, prima di arrivare al progetto finale, che tutti gli esperti giudicano molto ben fatto.” I lavori sono iniziati nel febbraio 2014. “E’ stato un investimento importante per la Misericordia –aggiunge Tofani- che si aggiunge alla nuova ambulanza recentemente acquistata, alla consegna di 15 defibrillatori semiautomatici a tutte le scuole del comune, alle associazioni, ai Carabinieri e alla Polizia Municipale e che ci rende orgogliosi di essere volontari della Misericordia di Rapolano Terme.” Caratteristiche tecniche – La nuova cucina da campo è realizzata su un rimorchio attrezzato con una base di metri 13,60×2,50, alto 3,95 metri, è traianta da una motrice (trattore Fiat Iveco) che porta la lunghezza totale a 16,50 m. All’interno ospita un’area adibita a stoccaggio refrigerato degli alimenti, un’area lavaggio dotata di una finestra e un’area preparazione, lunga 4 metri, dotata di una finestra e una porta laterale finestrata. Ci sono poi un settore frigo e abbattitore per gli alimenti in attesa di essere cucinati, un’area cottura e un’area distribuzione vivande di circa 12 mq, dotata di finestra e porta finestrata. Sulla parte esterna trovano posto due magazzini di circa 7 metri quadrati, un’area adibita alle bombole del gas e il gruppo elettrogeno. L’accesso per la distribuzione delle vivande è stato realizzato con una pedana retrattile e scale. La potenza elettrica impegnata è di circa 33 Kw. La potenza gas impegnata è di circa Kw 34,00 = K/calorie 29.500.

 

I commenti sono chiusi.