Salvati 133 bambini siriani alla deriva nel canale di Sicilia

133 bambini siriani sono stati salvati dalla Marina Militare Italiana al largo delle coste siciliane di Capo Passero. Si tratta di profughi siriani in fuga dalla guerra civile. La loro storia si somma a quella delle 38.000 persone che da inizio anno sono state salvate dal nostro paese nell’operazione “Mare Nostrum”. Il direttore del quotidiano “la Stampa” Mario Calabresi ha scritto un delicato e toccante editoriale su questa vicenda:

“Parlare di immigrati ormai è diventato difficilissimo, nessuno ha più pazienza d’ascoltare, i più moderati restano in silenzio, gli altri o invitano a rispedire ogni barca a destinazione o a girare la testa dall’altra parte quando fanno naufragio.

La questione è trattata solo in termini economici: prima ci si preoccupa dei costi di salvataggio e accoglienza, poi della minaccia che rappresentano per la sicurezza o per il nostro già disastrato mercato del lavoro. Inutile cercare di discutere razionalmente, guardare i numeri che mostrano che sono molti di più quelli che si stabiliscono in Germania, in Francia o in Svezia. Noi siamo terra di passaggio non meta finale.

Poi leggi il racconto di quella madre che è riuscita a tenere a galla per un’ora il figlio di otto anni…

Leggi sul sito della Stampa

 

 


I commenti sono chiusi.