Sanità, 350 milioni di euro per l’assunzione di 6000 medici e infermieri e la stabilizzazione dei precari

L’Italia si doterà entro fine 2016 di 6.000 nuovi professionisti fra medici e infermieri. Lo dice all’ADN Kronos Federico Gelli, responsabile sanità del PD, componente della commissione Affari Sociali alla Camera. “Il Governo lavora per autorizzare le Regioni a procedere con assunzioni a tempo determinato per un periodo di 3-6 mesi, quello necessario per portare a termine il concorso”. Significa che prima vengono sanati i buchi creati dalla nuova normativa europea entrata in vigore il 25 novembre e poi si procederà con un maxi concorso di assunzione, ipoteticamente entro giugno 2016.

Per il 50% – spiega Quotidiano Sanità – saranno nuove assunzioni per il resto si tratterà di stabilizzazioni. Già da gennaio le Regioni potranno avviare le assunzioni a tempo determinato con la formula del 3 più 3. Da febbraio le amministrazioni territoriali dovranno presentare al Governo il fabbisogno di operatori per le proprie aziende. I bandi per le assunzioni a tempo indeterminato partiranno da marzo

I commenti sono chiusi.