Si perde nell’appennino, ritrovato dopo 3 giorni grazie all’unità cinofila

Erano circa le 13.50 quando, seguendo una traccia individuata da un’unità cinofila da ricerca in superficie del SAER, alcuni volontari del Soccorso Alpino hanno rinvenuto S.B., uomo settantaseienne disperso da alcuni giorni nell’appennino piacentino.

Da tre giorni gli uomini del Soccorso Alpino Emilia Romagna, con tecnici provenienti dalle Stazioni di Piacenza, Parma e Reggio Emilia, hanno scandagliato i boschi nelle vicinanze di Ottone in cerca del disperso. Proprio tra mattina e pomeriggio di sabato 5 settembre, alcuni tecnici – fidandosi del fiuto di un’unità cinofila da ricerca in superficie del Soccorso Alpino, hanno approfondito le perslustrazioni nella zona di Gramizzola, rintracciando l’uomo in discrete condizioni di salute. Al momento sono in corso le operazioni necessarie per trasportare l’uomo all’ambulanza, dove lo attendono alcuni controlli medici di routine.

I commenti sono chiusi.