Soccorso Alpino “by night” sulla parete Anti Medale

Ieri sera, il Soccorso Alpino è stato impegnato in un’operazione notturna per soccorrere due escursionisti, un uomo ed una donna, trovatisi in difficoltà sulla via Sentieri Selvaggi.

L’allarme è scattato poco dopo le sette di sera quando la donna, 33 anni, si è slogata la caviglia. L’infortunio le ha impedito di proseguire con l’escursione obbligandola ad avvertire i soccorsi.

Date le condizioni buie, l’intervento dell’elicottero non è stato possibile. Le operazioni di soccorso sono state affidate quindi alla squadra del Soccorso Alpino locale che si è diretta verso l’Anti Medale mentre i Vigili del Fuoco hanno installato una cellula fotoelettrica nel rione di Rancio, attraverso cui sono riusciti ad illuminare l’area interessata consentendo agli uomini del soccorso di muoversi ed operare nelle migliori condizioni.

L’operazione è durata più di tre ore. I due escursionisti sono stati recuperati e la donna è stata affidata al personale del 118 che si è occupato del trasporto verso l’ospedale Manzoni di Lecco.

I commenti sono chiusi.