Soccorso in seggiovia con vento a 140 km/h: l’impressionante video del CNSAS e il coraggio degli operatori

I primi ringraziamenti che fanno, gli operatori del Soccorso Alpino di Mondovì, sono ai turisti bloccati in seggiovia. Si, perché essere cooperativi e non perdere la calma quando la seggiovia è investita da raffiche di vento a 140 chilometri all’ora, è davvero importante. Sono terminate ieri sera le operazioni di salvataggio dalla seggiovia Rossa nel comprensorio di Prato Nevoso bloccatasi nel pomeriggio intorno alle ore 14.50 a causa dello scarrucolamento della fune portante provocato dal forte vento.

Circa 25 tecnici della Delegazione Mondovì del CNSAS Piemonte – Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese con la collaborazione del Soccorso piste hanno evacuato 130 sciatori che al momento dell’arresto si trovavano a bordo dell’impianto. Le operazioni hanno richiesto agli operatori di accedere alla fune della seggiovia lungo i pali di sostegno e di calarsi con la corda fino in prossimità dei seggiolini dove i passeggeri sono stati imbragati e calati a loro volta a terra. Tutti i passeggeri sono stati portati al sicuro prima del sopraggiungere delle tenebre.

I 25 tecnici del Soccorso Alpino piemontese sono intervenuti con capacità, calma e protocolli ben precisi. Un intervento complesso che è stato portato a termine grazie alla preziosa collaborazione degli sciatori che sono stati uno ad uno imbragati e calati a terra. Queste le immagini impressionanti registrate a bordo della seggiovia (video del CNSAS Piemonte – Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese)

I commenti sono chiusi.