Terremoto Ischia, partita la Colonna Mobile della Protezione Civile. Tende e strutture nella giornata di oggi

A seguito del sisma che ha colpito nelle ultime ore l’isola di Ischia, il Dipartimento di Protezione Civile ha richiesto la disponibilità ad Anpas Nazionale della colonna mobile. La colonna mobile nazionale è composta da due moduli di intervento diversi per dimensioni e collocazione geografica. Per questo evento, l’Anpas è pronta a garantire, qualora il Dipartimento lo ritenga utile, l’attivazione di un campo di assistenza per ospitare circa 250 persone, oltre ad addetti e soccorritori. Il presidente Anpas Fabrizio Pergliasco ha dichiarato: “A nome di tutti i Volontari Anpas esprimo la nostra solidarietà ai cittadini ischitani per gli effetti del terremoto e un buon lavoro alle strutture della Protezione Civile direttamente impegnate. Siamo pronti a dare una mano nella malaugurata necessità di dover intervenire.”

Earthquake at Ischia Island, ItalyE’ il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli a coordinare tutte le forze in campo impegante nell’opera di assistenza alla popolazione. Grazie alla dichiarazione di emergenza saranno messi in campo strumenti straordinari che potranno essere usati d’intesa con la Regione Campania e grazie a un Commissario che sarà nominato dal Capo del Dipartimento. Attualmente gli sfollati da accogliere sono circa 2.600. Si è già tenuto un vertice di emergenza a Casamicciola con i sindaci dell’isola di Ischia e Bruno Frattasi (capo dipartimento vigili del fuoco). Ha partecipato il vice prefetto di Napoli, il direttore della protezione civile della Regione Campania, rappresentanti di questura e di tutte le altre forze in campo. Sono numerose ma non ancora precisate le abitazioni inagibili e lesionate dal sisma.

I commenti sono chiusi.