Tir contro treno: regionale deraglia – Scatta il piano di maxi-emergenza

TORINO – Ore 23:30, tre vagoni di un treno regionale deragliano a seguito dello scontro con un tir che era rimasto bloccato sui binari, all’altezza del passaggio a livello. L’incidente è avvenuto all’altezza di Are, frazione tra Rodallo e Caluso (tratta Torino-Ivrea).

AGGIORNAMENTO 12:00

FOTO DELL’INCIDENTE – POLIZIA DI STATO UFFICIO STAMPA

 

Immediato l’intervento delle squadre di vigili del fuoco, sanitari e carabinieri. Da un primo bilancio, si parla di due morti e almeno 18 feriti, su 30 passeggeri presenti sul treno. Tra le vittime, il macchinista del treno e un uomo della scorta tecnica del tir. Una donna, rimasta incastrata tra le lamiere per circa un’ora ha riportato diversi traumi da schiacciamento e una frattura al bacino.

In base ad una prima ricostruzione dei fatti, il tir, adibito a trasporti eccezionali, avrebbe attraversato il passaggio a livello nonostante la luce avesse già iniziato a lampeggiare. Questa manovra avrebbe fatto sì che le sbarre abbassate, incastrassero il cassone tra i binari, mentre la motrice li aveva già superati ed era fuori dalle rotaie. Lo scontro è stato violentissimo e inevitabile. La linea ferroviaria Chivasso – Aosta è interrotta per la rimozione delle carrozze.

L’autista del Tir è stato sottoposto ad alcoltest, per capire se avesse bevuto o guidasse sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Secondo le prime testimonianze e le informazioni delle Ferrovie dello Stato, il passaggio a livello era perfettamente funzionante. Il tir è quindi rimasto bloccato sui binari e il treno non ha avuto tempo sufficiente per frenare evitando lo scontro.

 

I commenti sono chiusi.