Un racconto che vi farà piangere parecchio: La storia del neonato Billy

Jimmy Kimmel è un noto comico e attore americano. Ha presentato anche la notte degli Oscar, e il suo show, il Jimmy Kimmel Live! è uno dei più amati e seguiti negli Stati Uniti. 

neonatal_rescue_procedureFra il 21 e il 23 aprile, Jimmy Kimmel ha vissuto una delle esperienze peggiori che un uomo – padre di un neonato – possa vivere in tutta la sua esistenza. Stiamo parlando del dramma che un genitore vive scoprendo che il figlio ha una malformazione che può portare alla morte il proprio bimbo, appena ricevuto fra le braccia, nel giro di poche ore. Tutto è successo il 21 aprile, quando la moglie di Jimmy Kimmel, Molly, ha partorito il loro secondo figlio, William “Billy” Kimmel. Il bambino però è nato con un difetto cardiaco molto grave, potenzialmente mortale per la sua salute. Il cuore del piccolo aveva una grave malformazione cianotica che doveva essere operata immediatamente.

Fortunatamente per Billy, un’infermiera si è accorta subito che c’era qualcosa che non andava. Ha visto che Billy stava diventando cianotico nonostante i parametri alla nascita fossero normali, e ha portato il bimbo dal medico dell’ospedale. Da lì il bimbo è stato trasportato in urgenza al Children’s Hospital di Los Angeles, dove è stato operato al cuore, dopo tre giorni dalla nascita.

Jimmy Kimmel ha raccontato questa storia davvero commovente. E più volte si è emozionato davanti alle telecamere. Ha voluto ringraziare tutti gli infermieri, tutti i medici, e tutte le persone che gli sono rimaste a fianco in questa situazione che – per un genitore – è sicuramente straziante, da vivere e da raccontare. Ma Jimmy Kimmel ha voluto anche cogliere l’occasione del dramma vissuto dalla sua famiglia per far vedere le centinaia di famiglie che vivono lo stesso dramma negli Stati Uniti, per colpa di malattie o patologie che i neonati subiscono alla nascita. Questo ha spostato l’attenzione di Kimmel sull’importanza dell’assistenza sanitaria garantita a tutti, e del fatto che il Congresso abbia appena votato un aumento di due miliardi di dollari al National Institute of Health, un’agenzia federale americana che si occupa di sanità, nonostante il presidente degli Stati Uniti Donald Trump avesse proposto un taglio di 6 miliardi.

«Nessun genitore dovrebbe essere messo nella posizione di decidere se si può permettere di salvare la vita del proprio figlio».

Il video dell’intervento di Kimmel dura circa 13 minuti, è in inglese, ma può essere visto anche con i sottotitoli in italiano.

 

I commenti sono chiusi.