Usa e Germania inviano team di soccorso nelle Filippine dopo tifone Yolanda

Le squadre di soccorso provenienti da Stati Uniti e Germania hanno iniziato le operazioni di soccorso e salvataggio in alcune delle province delle Filippine devastate dal passaggio del tifone Yolanda, così com’è stato nominato da queste parti. Secondo Elmer Catone, console dell’ambasciata filippina a Washington, un team medico-chirurgico di 18 membri è in viaggio dalla California alle province più devastate dalla furia dei venti. Il team, composto da medici civili americani e infermieri, era in partenza per una missione medica in Messico, ma ha cambiato destinazione vista l’estrema gravità della situazione nell’arcipleago asiatico.

La Germania, nel frattempo, sta mandando in squadre di emergenza e di circa 23 tonnellate di aiuti umanitari per le province in Visayas centrali, spazzate via dalla forza del super tifone “Yolanda”. Lufthansa ha messo a disposizione i propri voli per trasferire i team di soccorso e le loro attrezzature operative. Tra Ong e associazioni di soccorso federali tedesche, complessivamente la capacità di soccorso di questi primi team si aggirerà ben presto intorno ai 1.000 pazienti giorno. Una goccia nel mare per una popolazione così duramente coplita, ma un segnale concreto che le organizzazioni internazionali di assistenza vogliono aiutare il popolo filippino a rialzarsi.

 

I commenti sono chiusi.