Viterbo con 7 ambulanze su 29. Cosa succede all’ARES 118?

ARTICOLO DI LAZIOLIVE, VITERBO – E’ emergenza nel Viterbese per la mancanza di ambulanze, proprio in questo periodo di forte caldo e con l’arrivo dei turisti che fanno crescere e2380642-ambulanzasponenzialmente le chiamate al 118 con i relativi interventi. Problemi meccanici di varia natura: dai freni che non frenano più, a un cuscinetto rotto, a un semplice intervento di manutenzione che necessita un mezzo comunque datato, senza il quale diventerebbe rischioso metterlo in circolazione. Considerata anche la sua funzione. Sono questi alcuni dei problemi che, in tutta la provincia di Viterbo, tengono ferme decine di ambulanze dell’Ares 118. Secondo indiscrezioni sarebbero addirittura 22 i mezzi parcheggiati e destinati al progressivo ulteriore deterioramento, sui 29 in dotazione. Tutte problematiche come quelle sopra riportate: interventi di manutenzione meccanica mediamente da qualche centinaia di euro ciascuno, a seconda dei casi, ma che però – sommati – fanno una bella somma da sganciare. Denaro che, al momento attuale, la stessa Ares non ha possibilità di pagare. Che sul territorio esistano anche ambulanze di altre associazioni, questo è pacifico, ma non cambia i termini della questione. Se esiste un piano di gestione delle emergenze, con una copertura il più capillare possibile di tutto il territorio della provincia, e poi vengono a mancare 22 dei 29 mezzi che invece dovrebbero circolare, beh è difficile ritenere che “faccia lo stesso”.

I commenti sono chiusi.